Torta bavarese alle pesche e mirtilli

Bavarese pesche e mirtilli

Ti aspetto, seduta al tavolo di un bar.

Ti aspetto, mentre cucino, nascosta dai vapori e dai profumi del cibo che arrostisco.

Ti aspetto nel letto, nel cuore della notte. Quando guardo le stelle ascoltando un cuore che batte.

Ti aspetto in macchina, dopo la pioggia.

Ti aspetto davanti al supermercato anche se non sei in ritardo.

Ti aspetto alla stazione del treno, per partire per il nostro viaggio.

Ti aspetto. Perché nella vita non posso fare altro.

Le persone si aspettano. Gli eventi si attendono. I piatti si cercano.

E poi si preparano.

L’attesa è una parte importante della mia vita.

Attendo. E nel frattempo faccio, per creare così nuove speranze.

Ma intanto cucino, spadello, monto e frullo.

I piatti escono.

E la vita vivo.

La ricetta : Torta con bavarese alle pesche, mirtilli e amaretti .

Questo dolce si è fatto attendere,

Ho dovuto aspettare di avere la frutta giusta. Che fosse matura e profumata per avere ogni sua sfumatura.

Ho atteso di avere tempo per prepararla, senza trascurare il momento per goderla e apprezzarla.

Ho aspettato che arrivasse l’idea giusta, per pensare di arricchirla di amaretti e tanta frutta.

Ho dovuto aspettare che si raffreddasse e solidificasse, prima di tagliare la prima agognata fetta.

Ingredienti per una torta di 18 cm. di diametro

Ingredienti per la base :

  • 10 gr. farina di mandorle
  • 10 fecola
  • 35 gr. zucchero a velo
  • 50 gr. albumi
  • 20 gr. zucchero a velo
  • 20 gr. tuorlo

Per la bavarese :

  • 4 tuorli d’uovo
  • 250 gr. latte
  • 70 gr. zucchero + 2 cucchiai abbondanti
  • 400 gr. pesche dolci e mature tipo nettarine (polpa pulita)
  • 7 gr. colla di pesce in fogli
  • 200 gr. panna fresca per dolci
  • 70 gr. mirtilli freschi
  • succo di limone
  • cannella in stecca
  • fecola

Per la bagna (facoltativa) :

  • 40 gr. acqua
  • 20 gr. zucchero semolato
  • un pezzetto di radice di zenzero, un bastoncino di cannella e una falda di buccia di limone (a piacere, aroma di mandorla amara) o bagna all’Amaretto

Per rifinire :

  • amaretti
  • mirtilli

PREPARAZIONE

Per la base biscotto

Montare i tuorli con 20 gr. di zucchero a velo.

Montare l’albume con 35 gr. zucchero a velo. Unire i due impasti, aggiungendo anche la fecola setacciata e la farina di mandorle. Versare in uno stampo da 20 cm. ricoperto con carta forno e cuocere in forno caldo a 200°C per 15 minuti.

Sfornare, far intiepidire e staccare dolcemente la base dalla carta. Farla raffreddare su una gratella.

Per la bagna (facoltativa)

Scaldare l’acqua con lo zucchero e il resto degli ingredienti, sino a farlo sciogliere. Togliere dal fuoco e far raffreddare. Filtrare.

Per la bavarese

Ammollare la colla di pesce per 10 minuti in acqua fredda.

Pulire le pesche e mettere la polpa tagliata a pezzi in una padella con poco succo di limone, una stecca di cannella e due cucchiai abbondanti di zucchero. Cuocerle per farle appassire. Frullarle e far raffreddare.

Scaldare il latte con una stecca di cannella.

Montare leggermente i tuorli con lo zucchero, unendo anche un pizzico di fecola. Versare a filo il latte caldo.

Filtrare e riportare su fuoco. Cuocere finché la crema velerà il cucchiaio e arriverà al primo bollore.

Scolare la colla di pesce strizzandola e unirla alla crema. Aggiungere anche le pesche. Far raffreddare, mescolando.

Montare la panna non troppo ferma e amalgamarla con movimenti dal basso verso l’alto per non smontarla.

Per la composizione

Ritagliare il biscotto delle dimensioni della base di uno stampo a cerniera di 18 cm. di diametro . Ricoprirlo con carta forno.

Disporre la base e spennellarla (se si è preparata) con la bagna. Sopra distribuirvi i mirtilli.

Versare la bavarese. Regolare la superficie e mettere in frigorifero per almeno 12 ore.

Togliere la torta dal frigorifero, eliminare la carta e decorare la torta con gli amaretti e i mirtilli avanzati.

 

Piccoli consigli

La base di questa torta non necessita di essere bagnata, per il suo basso spessore e la sua naturale morbidezza.

Tuttavia, per renderla ancora più profumata, mi piace sempre bagnarla leggermente.

A decorazione della torta ho utilizzato degli amaretti, per donare dolcezza e contrasto ad una torta che sarebbe solo morbida. Se si preferiscono degli amaretti dalla consistenza più delicata, è possibile intingerli velocemente in una bagna, facendo comunque attenzione a non umidirli troppo, per evitare che rilascino del liquido sulla bavarese.

Un ‘idea in più per rendere la torta ancora più golosa ? Sopra la base, prima di disporre i mirtilli, fare uno strato di amaretti intinti nella bagna. Così all’interno della torta si avranno due biscotti di consistenza differente (in questo caso, consiglio di bagnare gli amaretti e non la base).

Se si preferisce una bagna alcolica, una a base di Amaretto è sempre perfetta.

 

Se vi è piaciuta la torta con bavarese di pesce, mirtilli e amaretti, non potete perdere i Tortini con cremoso alle pesche, panna e Amaretto.

2 commenti su “Torta bavarese alle pesche e mirtilli

  1. Leggerti è sempre stato un piacere, ma adesso con questa poetica intimista ed un velo ermetica, lo è anche di più. Brava Emanuela e…, ottima ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.