Risotto con pistacchi, tartufo e gamberi

Risotto pistacchi, tartufo e gamberi

Come va la giornata ?

Lenta e tormentata !

Bene … perché è dal tormento che nascono le cose migliori.

Auspico sempre che qualcosa di buono derivi anche da una pacata pace e normalità.

Animata solo da una soave tranquilllità.

Tuttavia la realtà mi porta a pensare altro.

E’ proprio dal disturbo, quella lieve inquietudine, quel leggero senso di insoddisfazione che mi fa muovere avanti e indietro. Camminando e creando dei solchi sulle piastrelle del mio appartamento che sono più delicati  solo di quelli che si formano nei mie pensieri, ma che vedo, nell’ondeggiare della pianta che mi sta a fianco. Anche lei stanca di vedermi pensare e rimuginare.

Oggi una cosa e domani un’altra.

Ma da tutto questo di solito arrivano le idee. Se non altro, un minimo senso del fare.

Così è nato questo risotto al pesto di pistacchi, tartufo e gamberi .

Ispirato da un piatto favoloso che ho divorato nella mia ultima brevissima scappata in Slovenia.

Vi starete domandando … “Ma questa quanto ha mangiato ?”.

Vi rispondo … molto .. forse troppo, ma in realtà mai abbastanza.

Il piatto comunque era un controfiletto con una salsa di pistacchio e tartufo e chips di patate viola. Conosciuto al Gostilna Mahorčič .

In uno strepitoso menu a base di tartufo abbinato a una Malvasia che valeva da solo tutto il viaggio. E pure il freddo e l’umido raccolto nelle Grotte di San Canziano e Postumia. Ma di questo vi parlerò in modo più dedicato ed esaustivo un’altra volta …

Il piatto è stato talmente memorabile da essersi tatuato nella mia mente.

Così ho pensato di farne un risotto con i gamberi, che vanno a sostituire un quasi incomparabile e delizioso pezzo di manzo.

Prova superata.

Ingredienti per 2 persone :

  • 180 gr. riso Carnaroli
  • 10 grossi gamberi rosa
  • 250 gr. zucchine
  • bisque di gamberi
  • 1 scalogno tritato
  • vino bianco secco
  • burro e olio e.v.o.

Per il pesto :

  • la parte bianca della zucchina lessata a vapore
  • 2 cucchiai colmi pistacchi tostati
  • olio al tartufo bianco
  • sale e pepe nero

Per il fondo :

  • teste e carapaci dei gamberi
  • carota, sedano e cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • vino bianco secco
  • un gambo di prezzemolo senza foglie
  • un rametto di timo
  • qualche grano di pepe nero
  • sale grosso
  • poche bacche di bacche di ginepro

Per rifinire :

  • le 10 code di gambero pulite
  • la parte verde della zucchina tagliata a piccole losanghe e sbianchita in acqua bollente salata, ma comunque croccante
  • pistacchi tostati non salati
  • un rametto di timo
  • burro e olio al tartufo
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

Per i gamberi

Pulire i gamberi, eliminando la testa, il carapace e il filetto intestinale. Metterli a marinare in una piccola teglia con due rametti di timo, un filo di olio al tartufo e pepe macinato. Coprire e far riposare in frigorifero.

Per il fondo

Mettere teste e carapaci in un’ampia pentola, farli tostare a fuoco vivace con un filo di olio e.v.o..

Quindi unire un trito di carota, cipolla e sedano e lo spicchio di aglio in camicia. Far appassire e poi sfumare con il vino.

Far evaporare e poi coprire con acqua fredda (possibilmente con cubetti di ghiaccio per avere uno choc termico che estrae meglio i sapori), aggiungere un pizzico di sale grosso, qualche grano di pepe nero, alcune bacche di ginepro, il timo e il gambo di prezzemolo. Portare a bollore e cuocere per 45 minuti.

Eliminare l’aglio, filtrare e schiacciare per estrarre i succhi.

Per il pesto frullare insieme i pistacchi con la parte bianca delle zucchine. Unire anche l’olio e regolare di sapore con sale e pepe.

Per il risotto
Brasare lo scalogno tritato finemente con un filo di olio e una nocina di burro. Tostarvi il riso e sfumare con il vino bianco secco.

Bagnare con la bisque e portare a cottura.

Nel frattempo, in una padella, scaldare un filo di olio e una nocina di burro al tartufo con un rametto di timo. Saltarvi le zucchine, regolando di sapore. Eliminare il timo e tenere da parte.

Verso fine cottura del risotto, unire il pesto e parte delle zucchine.

Regolare di sapore e mantecare fuori dal fuoco con burro (a piacere, unire mezzo cucchiaio di robiola, avrete una mantecatura più cremosa).

Coprire e far riposare il risotto per 4 minuti.

In una padella, scaldare burro e olio al tartufo e saltarvi brevemente i gamberi dopo averli salati e pepati.

Servire il risotto rifinendolo armoniosamente con i gamberi, qualche pistacchio tostato e le zucchine rimaste.

 

Se vi è piaciuto il risotto con pistacchi, tartufo e gamberi, allora non potete perdere questo risotto con burrata, tartufo bianco e acciughe del Mar Cantabrico .

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.