Crostini con zimino di cozze e seppie

Crostini con zimino di cozze, seppie e feta

Se mi fermo a guardare attentamente … cosa vedo ?

Un mondo che si muove, in continuo cambiamento.

Immobile, con i piedi ben piantati per terra, vedo intorno a me uccelli volare, foglie tremare, persone correre e colori accendersi, per poi dolcemente affievolirsi, in un lento ombreggiare.

Se comincio a muovermi, inizio a vedere le persone scorrere, i luoghi cambiare. La pianura ondeggiare e divenire un dolce scollinare. Per poi alzarsi e solo rocce mostrare, che fanno di nuovo spazio ad alberi, in un lento declinare.

Fino ad affondare nel mare che si fonde nell’oceano, dove un nuovo mondo inizia, facendo dimenticare ogni forma terrestre.

Dove sembra non esserci follia.

La ricetta : Crostini con zimino di cozze, seppie e feta.

In questo piatto non c’è follia.

Ma tanta voglia di spostare, rivedere e riprovare. Scoprendo sapori vicini, cari e affezionati, in una chiave e veste un po’ rivista. E se volete moderna.

Il pane non è da intingere, ma diventa un croccante crostino.

Pronto ad accogliere un fumante e ristretto zimino di cozze e biete.

Rifinito con seppie al limone e una lieve sbriciolata di feta.

Per non indurre a dimenticare l’amata versione tradizionale.

Ingredienti per 4 persone :

  • pane di semola
  • feta
  • olive nere sottolio denocciolate facoltative

Per lo zimino :

  • 500 gr. biete
  • 200 gr. cozze pulite
  • 200 gr. passata di pomodoro
  • aglio
  • 1 scalogno
  •  1/2 costa di costa di sedano
  • vino bianco secco
  • peperoncino
  • semi di finocchio
  • zucchero
  • sale e pepe
  • olio e.v.o.
  • prezzemolo

Per le seppie:

  • 400 gr. seppie pulite
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio di aglio in camicia
  • uno spruzzo di vino bianco secco
  • un pezzetto di costa di sedano
  • 1 fetta di limone
  • un gambo di prezzemolo senza foglie
  • qualche bacca di bacche di ginepro
  • grani di pepe nero
  • sale grosso

PREPARAZIONE

Per le seppie

Portare a bollore l’acqua con tutti gli ingredienti (meno le seppie).

Una volta raggiunto, tuffarle e far riprendere il bollore. Cuocere sino a quando saranno morbide (una quarantina di minuti, in base alle dimensioni).

Scolarle e farle intiepidire. Tagliarle a strisce e metterle a marinare in una ciotola strofinata di aglio, condendole con olio, buccia di limone grattugiata, sale, pepe e prezzemolo tritato. Prima di servirle, spruzzarle con del succo di limone.

Per le cozze

Farle saltare in padella con l’olio, uno spicchio di aglio, un gambetto di prezzemolo e peperoncino. Sfumare con il vino bianco e farlo evaporare. Pepare. Togliere dal fuoco, eliminando aglio e prezzemolo.

Lavare le biete e cuocerle con la sola acqua di lavaggio. Scolarle e farle intiepidire prima di strizzarle. Tagliuzzarle grossolanamente con il coltello.

Brasarle lo scalogno tritato finemente con un filo di olio e.v.o., uno spicchio di aglio, il peperoncino tritato e i semi di finocchio pestati. Versare la passata di pomodoro. Salare leggermente, unire un pizzico di zucchero e far ridurre.

Eliminare l’aglio e unirvi le biete. Far insaporire e asciugare prima di unire le cozze con il loro sughetto.

Regolare di sale e pepe e terminare con del prezzemolo tritato.

Tagliare a fette il pane e tostarlo in forno.

Disporre sopra ogni crostino un po’ di zimino, le seppie (se volete qualche pezzetto di oliva nera) e la feta sbriciolata.

Rifinire con un filo di olio e pepe macinato e servire.

 

Se vi sono piaciuti i crostini con zimino di cozze, seppie al limone feta, date un’occhiata a un altro gustoso e tradizionale antipasto sempre a base di questi golosi molluschi : le cozze gratinate .

 

2 commenti su “Crostini con zimino di cozze e seppie

  1. Crostini eccezionali e che foto Emanuela, ma soprattutto che poetica intimista. Alla prossima ricetta, grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.