Vellutata di zucchine e pistacchi con vongole

Vellutata di zucchine e pistacchi con vongole
La storia

C’era una ragazza.

Che amava sentire il tono della propria voce, Non per vanità, ma per udire il suono della sua ragione.

Le sue mani disegnavano nell’aria parole che solo la sua immaginazione poteva udire, ma che tutti potevano vedere nel suo strano muoversi e agire.

Amava sentire il caldo conforto di una nostalgica solitudine che la riportava al pensiero di una solitaria inquietudine.

Insieme alle sue pentole sempre piene, e alle sue mani sempre vuote aveva affrontato la vita con coraggio e una testa piena di note.

Viveva di musica, di arte, di bello e di giallo. perché di luce era fatta e al girasole nella vita si era sempre ispirata.

Sempre orientata verso una fonte di calore che si nascondeva mimetizzata in un solare colore.

La sua vita poi è cambiata. Un incontro fortuito l’ha per sempre segnata.

E di quella infinita solitudine nemmeno l’ombra è rimasta.

Certi giorni sono importanti, altri un po’ meno.

Ma oggi festeggia, e guarda solo al sereno.

La ricetta

Oggi è per me un giorno importante e lo festeggio con un piatto dal gusto avvolgente e confortante.

Una cremosa vellutata di zucchine arricchita da pistacchi, che la profumano e colorano come verdi smeraldi.

E piccole vongole a spingere di salinità per portare la mente al mare e dare vivacità.

Un consiglio

Seguendo uno stile puramente anglosassone, amo servire zuppe e creme con crostini abbinati, in modo da rendere la portata un piatto unico. Per questa vellutata ho pensato a dei crostini al pesto di basilico con verdure saltate. Semplici e squisiti.

Ingredienti per 2 persone :

  • 500 gr. zucchine
  • 200 gr. vongole già pulite con il loro succo (peso totale)
  • 1 scalogno
  • 1 tazzina di vino bianco secco
  • basilico
  • timo
  • 30 gr. pistacchi
  • olio e.v.o.
  • sale e pepe
  • 25 gr. robiola (facoltativa)

Per i crostini :

  • 3 grandi fette di pane  di semola tostate in forno

Per il pesto :

  • 30 gr. robiola
  • 1 mazzetto di basilico
  • ½ cucchiaio di pistacchi
  • ½ cucchiaio di mandorle pelate
  • 1 grosso cucchiaino di formaggio grattugiato
  • olio e.v.o.
  • sale
  • poca acqua
  • aglio

Per le taccole :

  • taccole
  • sale e pepe
  • olio e.v.o.

Per i peperoni :

  • peperoni a corno rossi e gialli
  • aglio
  • peperoncino
  • olio e.v.o.
  • sale e pepe

Per gli asparagi bianchi :

  • asparagi bianchi
  • olio e.v.o.
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

Per la vellutata

Tostare i pistacchi per la crema in forno caldo a 160°C per una decina di minuti.

Brasare lo scalogno tritato finemente con un filo di olio e una nocina di burro, insieme a un rametto di timo.

Insaporirvi le zucchine tagliate a dadini o grattugiate. Sfumare con il vino bianco e farlo evaporare.

Aggiungere i pistacchi, coprire con l’acqua delle vongole e il brodo vegetale. Salare leggermente e portare a bollore.

Cuocere per 20-30 minuti. Eliminare il timo. Quindi frullare e passare al setaccio.

Riscaldare la crema, unendo anche la robiola e le vongole tenute da parte.  Regolare di sapore.

Profumare con buccia di limone  e basilico.

Per i crostini

Frullare le foglie di basilico insieme a mandorle, pistacchi e olio e.v.o., unendo anche poca acqua fredda.

Mettere il pesto in una tazza strofinata di aglio, aggiungendo anche il formaggio grattugiato. Regolare di sapore. Far riposare in frigorifero.

Sbollentare le taccole pulite in acqua bollente salata. Scolarle dopo 3 o 4 minuti. Raffreddarle per mantenerle croccanti.

Arrostire i peperoni in forno, così da togliere loro la pelle. Eliminare anche i semi e tagliarli a striscioline.

Scaldare un filo di olio con del peperoncino e l’aglio (poi da eliminare).

Ripassarvi prima i peperoni, aggiungendo in un secondo momento le taccole, perché devono rimanere consistenti.

Regolare di sale e pepe e togliere dal fuoco.

Ricavare le punte dagli asparagi e sbollentarli in acqua bollente salata per 4 minuti. Scolarli e raffreddarli per fermare la cottura.

Asciugarli bene, tagliarli a metà per il lungo e poi in tre parti.

Ripassarli in padella con olio e.v.o., sale e pepe, facendoli colorire.

Aggiungere al pesto la robiola e mescolare, regolando di sapore

Tostare le fette di pane e spalmarle con il pesto, rifinendo con tutte le verdure preparate.

 

Se amate il pesto di pistacchi, non potete perdere queste piadine con squacquerone, pesto di pistacchi, prosciutto e zucchine .

 

2 commenti su “Vellutata di zucchine e pistacchi con vongole

  1. Bravissima Emanuela. Hai proprio ragione, la vita è troppo breve, bisogna sempre guardare al sereno. Anche io un giorno ho incontrato la mia anima gemella, ma non pensavo fosse cotanto bella; le gioie dell’amore mi hanno risvegliato dal torpore. Non sono ai tuoi livelli ma si vede che la poetica contagia. T. S. forever the best!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.