Galette ai mirtilli e mandorle

Galette ai mirtilli
I frutti del pensiero

I pensieri sono  respiri della mente. Brevi, fugaci sussulti dell’anima.

Accecanti come lampi, istantanee illusioni di giorno. che popolano la notte di sogni e tormentate speranze.

Sono parole senza suono, ma non senza voce.

Immagini, che volano da una mente all’altra come in una trasmissione senza antenne.

Sono frutti, da piante che vediamo prima germogliare, poi crescere e rigogliare.

Nutriti e viventi sotto ai nostri occhi, che li vedono sbocciare, e poi le api  in viaggio attirare.

Per un giorno scoprire il maturo risultato. Di tutto quello che è successo.

La vita, come un viaggio.

Il pensiero di un frutto

I pensieri sono frutti, di cui ci nutriamo.

I frutti sono pensieri, a cui spesso ci rivolgiamo.

Quando cerchiamo un’idea. Qualcosa di nuovo da fare, e ci rispondono da una vaschetta solitaria su un banco alimentare.

I mirtilli sono stata l’ispirazione di un’ardita galette.

Una violacea sinfonia, che della mia nuova passione ha fatto una profumata armonia.

La ricetta

La galette è una torta senza stampo a base di frutta, ma non va confusa con una crostata.

La pasta che racchiude il ripieno come un guscio  infatti  è molto diversa da una frolla.

Io ne ho preparata una che ha una leggera friabilità sfogliata (che profuma in questo caso di mandorla)  grazie all’utilizzo di formaggio spalmabile e yogurt greco (molto simile a quella che utilizzo per i rugelach).  Con l’aggiunta di farina integrale per aumentarne ancora di più la rusticità.

Note di biscotti e vaniglia accolgono invece i violacei frutti umidi del ripieno. fragranti di limone e basilico.

Ingredienti per una torta di circa 20 cm. di diametro

Per l’impasto :

  • 60 gr. burro freddo tagliato a dadini
  • 25 gr. farina 00
  • 45 gr. farina integrale
  • 20 gr. farina di mandorle
  • ½ cucchiaio di zucchero di canna demerara
  • un pizzico generoso di sale
  • un pizzico di lievito in polvere vanigliato
  • 45 gr. formaggio spalmabile
  • 1 cucchiaino di aceto di mele o delicato
  • 1 cucchiaio abbondante di yogurt greco
  • farina di pistacchi

Per il ripieno :

  • 15 gr. amaretti secchi
  • 15 gr. biscotti secchi
  • 25 gr. zucchero semolato
  • ½ cucchiaio di farina 00
  • vaniglia in polvere

Per la frutta :

  • 180 gr. mirtilli
  • 20 gr. mele secche ridotte a pezzetti
  • qualche fogliolina di basilico viola (facoltativa)
  • 40 gr. zucchero semolato
  • ½ cucchiaio di fecola
  • buccia di limone grattugiata
  • un pizzico di sale

Per la glassa :

  • ½ uovo
  • 1 cucchiaino di acqua
  • ½ cucchiaio di zucchero di canna demerara

Per servire :

  • yogurt greco
  • zucchero
  • buccia di limone
  • foglioline di basilico viola
  • mirtilli freschi
  • mandorle a lamelle tostate

PREPARAZIONE

Per l’impasto

Setacciare la farina 00 con quella integrale. Unirvi quella di mandorle, il lievito e il sale.

Raffreddarla nel congelatore per un’ora. Tagliare a dadini il burro e mettere anch’esso nel freezer per un’ora.

Mettere la farina nel mixer e unire il formaggio cremoso e lo zucchero. Mixare brevemente, per 10- 20 secondi. Poi unire il burro e lavorare fino ad ottenere piccoli grumi.

Unire l’aceto e lo yogurt far andare ancora, sino ad ottenere un composto compatto.

Rovesciarlo sull’asse e formare una palla, senza maneggiare troppo l’impasto. Avvolgerlo con pellicola e poi stenderlo ottenendo un disco.

Mettere in frigorifero per almeno un’ora.

Per il ripieno

Nel frattempo sbriciolare i biscotti e mescolarli a resto degli ingredienti.

Mettere anche i mirtilli in una ciotola assieme al resto degli ingredienti (ad esclusione delle mele secche)

Per la cottura

Togliere la pasta dal frigorifero e stenderla tonda su un foglio di carta forno, con un diametro di circa 22 cm..

Trasferire su una teglia da forno.

Distribuire al centro il composto di biscotti, lasciando libero il bordo, che poi dovrà essere ripiegato verso l’interno.

Sopra distribuirvi le mele secche e poi il resto della frutta.

Ripiegare i bordi verso il centro, facendo delle pieghette.

Mescolare uova e acqua della glassa e spennellarvi il bordo. Cospargerlo di zucchero di canna. E di farina di pistacchi.

Cuocere in forno caldo a 200°C per circa 30 minuti, sino a generosa coloritura. Sfornare e far raffreddare su una gratella.

Per servire

Rifinire la torta fredda prima di servirla con qualche foglia di basilico viola e le mandorle tostate a lamelle.

Servire con yogurt greco dolcificato e aromatizzato con buccia di limone. E rifinito con basilico, qualche mirtilli fresco e farina di pistacchio.

 

Vi piacciono i dolci francesi ? Provate queste crepes  al cocco con banane e noci caramellate. Non riuscirete a resistere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.