Zeppole al cioccolato e nocciole

Zeppole al cioccolato e nocciole

Ogni giorno può essere il proseguo del precedente. Un ripetersi meccanico delle cose fatte. Di quelle viste. Delle parole dette, e di quelle ascoltate.

Ma può  essere anche pieno di gioia, nel ritrovare ciò chi si ama. Nel riascoltare quello che si apprezza, e nel rivedere ciò che si ammira.

Ogni giorno può rivelare una scoperta, come la pagina nuova di un libro che si sta leggendo. O la canzone di un disco appena uscito.

Una ricetta appena sperimentata, o il sentire in un modo diverso qualcosa che già c’era.

Questo dolce è stato un’illuminazione, anche se in qualche modo era già nelle file dei ricordi e delle ambizioni.

C’erano già state le zeppole, fritte, o al forno, e farcite in tanti modi. Ma mai al cacao.

C’era già stata una crema al cioccolato, ma mai preparata così.

E avevo già preparato un pralinato, ma mai aromatizzato al caffè.

Ogni giorno rivela sempre un’idea e una nuova scoperta. O un piacevole riscoprire.

Ingredienti per 4 zeppole  :

Per l’impasto  :

  • 60 gr. farina
  • 70 gr. acqua
  • 100 gr. uova
  • 20 gr. burro
  • 5 gr. strutto
  • 8 gr. cacao amaro
  • un pizzico di sale, uno di caffè macinato e uno di cannella in polvere

Per la crema pasticciera (ne serviranno 180 gr.) :

  • 250 gr. latte
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 14 gr. farina 00
  • 6 gr. fecola di patate
  • 2 tuorli
  • 40 gr. zucchero semolato

Per la ganache al cioccolato :

  • 70 gr. panna fresca
  • 100 gr. cioccolato fondente tritato al 70%

Per IL pralinato alle nocciole e caffè :

  • 15 gr. nocciole spellate
  • 15 gr. zucchero semolato
  • poca acqua
  • un pizzico di caffè in polvere

Per decorare :

  • codette di cioccolato

PREPARAZIONE

Per le zeppole

Portare a ebollizione l’acqua con il burro, lo strutto ed il sale.

Quindi versarvi la farina setacciata con il cacao, insieme al caffè e alla cannella e cuocere mescolando sino a quando l’impasto non si stacca dalle pareti, deve sfrigolare.

Togliere dal fuoco e far intiepidire prima di unirvi le uova , un po’ per volta.

Lavorare sino ad avere un composto perfettamente omogeneo.

Riempire con il composto una sac a poche con bocchetta a stella.

Ricoprire una teglia con carta forno.

Formare le zeppole facendo sulla carta forno due giri di impasto uno sopra all’altro e lasciando al centro un piccolo buco.

Cuocere in forno caldo a 210°C per i primi 10 minuti. Poi abbassare la temperatura a 180°C e cuocere per altri 20 minuti, senza mai aprire il forno.

Una volta cotte, far asciugare le zeppole, per mezz’ora in forno spento e con lo sportello tenuto leggermente aperto con un mestolo, così che possa uscire il vapore di cottura.

Per la pasticcera

Scaldare il latte con il baccello di vaniglia svuotato. Far raffreddare.

Mescolare i tuorli con lo zucchero e i semi di vaniglia.

Aggiungere la farina setacciata con la fecola.

Versare il latte filtrato, mettere su fuoco e far addensare mescolando continuamente.

Quando la crema si sarà addensata, versarla in una ciotola, coprire con carta forno bagnata e strizzata a contatto e far raffreddare.

Scaldare la panna fino al primo bollore. Togliere dal fuoco e versarla sul cioccolato fondente tritato.

Mescolare sino ad ottenere un composto omogeneo. Far raffreddare.

Mescolare la crema pasticciera con la ganache al cioccolato.

Per il pralinato

Tostare le nocciole in forno caldo a 160°C per una decina di minuti.

In un padellino, caramellare lo zucchero con poca acqua.

Quando inizia a imbiondire, unirvi le nocciole e far colorire. Infine unire il caffè in polvere, per non farlo bruciare.

Rovesciare su un foglio di carta forno e stendere il composto. Far raffreddare e poi tritare al coltello o con un cutter.

Per servire

Spolverare le zeppole di zucchero a velo e farcire la sommità con la crema pasticcera. Terminare con il pralinato tritato e decorare con le codette.

 

Se non vi piacciono le zeppole, date un’occhiata anche a queste con crema di mandorle e confettura di agrumi.

 

2 commenti su “Zeppole al cioccolato e nocciole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.