Risotto con melanzane, crema di aglio nero e pomodorini confit

Risotto con melanzane, crema di aglio nero e pomodorini confit

Non lo nego.

Ammiro l’ordine di una tavola ben apparecchiata.

Con i pezzi al posto giusto.

Ogni distanza rispettata.

Il tovagliolo a sinistra del piatto.

I bicchieri in ordine obliquo. Quello da vino in linea con il coltello a destra.

Al suo fianco un cucchiaio.

All’opposto, una forchetta.

Poi un fiore fresco.

Al centro.

Fiorito, ma non profumato.

Bello, ma non troppo alto. Per poter guardare. Oltre.

Un ordine.

Per sapere sempre dove trovare le cose.

Quelle che contano.

Che servono.

Mi occorrono.

Ogni giorno.

Come il gusto.

Così in un piatto.

La cremosità, in un risotto ben fatto.

La dolcezza, in un pomodoro caramellato.

La sapidità in un formaggio mediamente stagionato.

La piccantezza,, in un condimento preparato.

E la rotondità, in un piatto intensamente amato.

Ingredienti per 2 persone

Per il riso :

  • 180 gr. riso Carnaroli
  • 1 tazzina di vino bianco secco
  • 1 scalogno
  • olio e.v.o.
  • burro
  • caciocavallo grattugiato
  • sale e pepe

Perla crema di aglio nero :

Per la melanzana :

  • 1 grossa melanzana
  • sale e pepe
  • paprika affumicata e piccante
  • olio e.v.o.

Per l’olio aromatico :

  • aglio
  • peperoncino
  • prezzemolo
  • olio e.v.o.

Per il brodo :

  • 1 carota, 1 costa di sedano , 1 cipolla bionda
  • 1 spicchio di aglio in camicia
  • un pezzetto di porro
  • un gambo prezzemolo senza foglie
  • bucce di melanzana arrostita
  • sale e pepe in grani
  • qualche bacca di ginepro

Per la buccia di melanzana fritta :

  • una falda di buccia di melanzana
  • olio di semi di arachide

Per i pomodorini confit :

  • una manciata di pomodorini
  • pochissima buccia lime grattugiata
  • timo
  • peperoncino fresco privato dei semi e tritato
  • aglio
  • zucchero di canna demerara
  • sale e pepe
  • olio e.v.o.

PREPARAZIONE

Per i pomodorini confit

Tagliarli a metà e privarli dei semi. Metterli in una teglia strofinata di aglio e condirli con la buccia di lime grattugiata, sale e pepe, peperoncino, le foglioline di timo, lo zucchero e olio e.v.o..

Cuocerli in forno caldo a 150°C sino a quando sono appassiti (una quarantina di minuti)

Per l’olio

Preparare un olio aromatico scaldando l’olio e.v.o. con dentro il gambo di prezzemolo, uno spicchio di aglio in camicia leggermente schiacciato, ½ peperoncino fresco privato dei semi e tagliato a rondelle e qualche grano di pepe. Filtrarlo prima di usarlo.

Per le melanzane

Cuocerle in forno, dopo averle bucherellate con una forchetta, su una griglia, a 200°C per circa 40 minuti. Sfornarle, farle intiepidire e poi pelarle. Tenere da parte la buccia. Una falda andrà fritta, la restante verrà aggiunta al brodo vegetale.

Marinare la polpa con l’olio aromatico e un pizzico di paprika. Condirla con sale e pepe.

Mettere le bucce in una pentola con il resto degli ingredienti del brodo. Coprire di acqua e portare a bollore. Cuocere per quaranta minuti. Filtrare.

Per la salsa all’aglio nero

Pulire l‘aglio e cuocerlo con il brodo vegetale per circa 15 minuti, sino a quando diventa molto morbido. Frullare e regolare di sale e pepe.

Per la melanzana fritta

Affettare a julienne la falda di buccia di melanzana e friggerla in olio a 180°C. Scolarla su carta assorbente appena colora. Condirla prima di usarla con pochissimo sale.

Per il risotto

Brasare lo scalogno tritato finemente con un filo di olio e.v.o. e una nocina di burro.

Tostarvi i riso e sfumarlo con il vino bianco secco, facendolo evaporare.

Bagnare con il brodo e portare a cottura.

Verso la fine, unire le melanzane e la crema di aglio.

Mantecare con il formaggio grattugiato e il burro e far riposare coperto per 3-4 minuti prima di servire, rifinendo con i pomodorini confit, qualche scaglia di formaggio e la buccia di melanzana fritta.

 

Se ti piacciono i risotti speziati, non puoi perderti questo con carote e birra scura .

 

Invece se ti piace l’aglio nero, dai un’occhiata alla ricetta di queste linguine con aglio nero e funghi shiitake.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.