Burger di maiale alla cinese con bok choy

Burger di maiale alla cinese con pak choy

La cucina è fatta di ricordi.

Naturalmente. Fa parte della vita.

Ricordo con affetto il mio primo hamburger. In una scappata  a metà settimana a Verona, con le compagne di classe delle superiori, puntando alla nota catena di fast food,che penso sia ancora nella medesima posizione.

Ricordo la corsa frenetica alla stazione, appena uscite da scuola, per affrettarsi a prendere il treno. Perennemente in ritardo.

E le corse per andare e tornare, per fare in tempo e prendere l’autobus. Al’epoca non c’erano i telefonini. Anche se esistevano le cabine, e le tessere telefoniche sempre nel portafoglio, colmo solo di foglie e foglietti.

Ricordo la dolcezza delle risate, l’ebbrezza dell’indipendenza. I i primi “sentirsi grandi”.

La bellezza di quel momento. E a sua importanza.  Non tanto per quello che ho mangiato, perché penso sinceramente di aver consumato meno della metà di quell’hamburger.

Ma era una delle prime volte che andavo. Mi muovevo da sola. Sperimentavo. Capivo e sbagliavo. Ma uscivo .. e viaggiavo.

Come il primo treno preso da sola senza i genitori.

Le prime prese di posizione, importanti. Le prime decisioni difese, ferree. E le esperienze fatte, ingenuamente.

Quell’hamburger non è stato decisamente il più buono, ma forse è uno di quelli da cui ho imparato di più. Come da tutto quel giorno.

Quando ho sentito che finalmente era arrivato il mio momento.

 

Questo hamburger invece è buono., anche se non ha la magia del primo. Dei ricordi, di quelle passate sensazioni.

Ma ha il sapore, Il gusto, la ricercatezza e maturità di quello che ho imparato a fare. E ad amare.

Come la carne di maiale aromatizzata con le cinque spezie cinesi  e zenzero.

Una salsa alle carote che sostituisce più che degnamente la maionese.

E una verdura un po’ insolita, ma che inizia a essere coltivata nel nostro Paese, ossia il bok choy (o pak choi) : una sorta di cavolo a foglia, dalla consistenza tenera e dalla  cottura velocissima. Dal gusto vegetale e delicato, che mi ricorda un po’ quello del fungo.

E infine il cetriolo acidulato, al posto dell’insalata.

Ingredienti per 2 persone  :

  • 2 panini per hamburger
  • 50 gr. robiola condita con poco pepe
  • peperoni in agrodolce

Per il burger di carne :

  • 250 gr. carne di maiale
  • 15 gr. mollica di pane ammollato nel latte
  • 5 spezie cinesi
  • zenzero
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1 cucchiaino di ketchup
  • ¾ cucchiaino di senape francese
  • aglio
  • sale e pepe
  • peperoncino
  • prezzemolo tritato
  • erba cipollina
  • aglio

Per il cetriolo :

  • 1 cetriolo
  • 1 cucchiaio di aceto delicato
  • un cucchiaino scarso di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero

Per la verdura :

  • 2 bok choy
  • aglio
  • olio e.v.o. delicato
  • poco olio di sesamo
  • zenzero
  • prezzemolo
  • peperoncino
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • ½ cucchiaio di vino bianco secco
  • ½ cucchiaio di marsala secco

Per la maionese di carota :

  • 1 grossa carota pelata e lessata al vapore
  • 5 spezie cinesi
  • sale e pepe
  • 1/3 cucchiaino di senape francese
  • zenzero in polvere
  • succo di limone

PREPARAZIONE

Macinare la carne e aggiungervi il resto degli ingredienti. Salare e pepare e mettere in una ciotola strofinata di aglio. Conservare per mezza giornata in frigorifero.

Quindi con le mani (o usando comodamente un ring del diametro dei panini) fare due burger. Avvolgerli con pellicola trasparente e conservarli in frigorifero.

Affettare sottilmente il cetriolo e metterlo a marinare col il resto degli ingredienti.

Frullare la carota. Passare al setaccio e unire il resto degli ingredienti, regolando di sapore.

Affettare il bok choy. Scaldare una della con l’olio, l’aglio, lo zenzero e il peperoncino.

Farvi saltare la verdura. Sfumare con la soia, il vino e il marsala. Regolando alla fine di sale e pepe. Rifinire con prezzemolo tritato.

Grigliare i burger, dopo averli oliati.

Dividere a metà il pane e tostarlo dalla parte del taglio.

Farcire il pane con la robiola, il pak choy, il burger di carne, la salsa alle carote, il cetriolo e i peperoni.

 

Se ti sei perso i precedenti hamburger, da un’occhiata a questo di manzo piccante, dal tocco emiliano.

2 commenti su “Burger di maiale alla cinese con bok choy

  1. Emanuela, che dire di più, sei in grado di creare ottimo cibo per il palato ma anche di sfamare saccentemente la mente. Brava T. S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.