Chococolate Babka o Torta Kratz

chocolate babka o torta krantz

Ho riflettuto a lungo su cosa volessi mangiare il sabato mattina a colazione.

Ho provato ad immaginarmi, mentre riscaldavo in forno due croissant al cioccolato.

Poi ho riflettuto su delle fette tostate di panbrioches, da spalmare di crema o confettura. O un French Toast.

Infine ho iniziato a sfogliare l’ultimo regalo-acquisto che mi sono concessa. Il libro Jerusalem di Yotam Ottolenghi, che oramai sta diventando il mio vate, se penso a quante ricette sto sperimentando.

Partiamo dall’inizio : che cos’è il Chocolate Babka, o Torta Krantz ?

E’ semplicemente un intreccio di pasta lievitata, farcita con nocciole e cioccolato.

Oramai lo saprete … amo i lievitati … impazzisco per il cioccolato … e farei follie per due nocciole sgusciate pronte da sgranocchiare.

Quindi non è stato difficile scegliere e farsi tentare.

Questa torta probabilmente è la più popolare a Gerusalemme, e in tutto lo stato di Israele.  E il suo successo lo si capisce subito, appena si inizia a cuocere in forno.

Ho seguito scrupolosamente la ricetta (almeno per gli ingredienti … nel procedimento lo confesso … ci ho messo del mio,  come aver  sostituito la buccia di limone con quella di arancia, per gusto personale. E aver poi lavorato a macchina come sono solita fare.

Ma il procedimento è molto semplice … vediamo cosa ho fatto …

chocolate babka o torta krantz

Ingredienti per uno stampo da plumcake di 25×10 cm. : 

  • 140 gr. farina 00
  • 140 gr. farina manitoba
  • 75 gr. burro a temperatura ambiente
  • 50 gr. zucchero extrafine
  • 2 uova
  • 60 gr. acqua naturale
  • 1 cucchiaino di lievito di birra secco
  • scorza grattugiata di arancia
  • un pizzico di sale fino
  • olio di semi per ungere lo stampo

Per il ripieno :

  • 65 gr. cioccolato fondente
  • 60 gr. burro
  • 25 gr. zucchero a velo
  • 15 gr. cacao amaro in polvere
  • 50 gr. nocciole tostate e tritate
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato

Per lo sciroppo :

  • 130 gr. zucchero semolato extrafine
  • 80 gr. acqua
  • vaniglia

PREPARAZIONE

L’impasto

Setacciare insieme le farine.

Mescolare lo zucchero con la buccia di arancia grattugiata.

Versare l’acqua nella ciotola della planetaria e sciogliervi il lievito.

Aggiungere un po’ di farina e amalgamare con un cucchiaio.

Poi mettere la ciotola nella planetaria e farla partire con la foglia a velocità 1.

Unire un uovo, e poi spolveri di zucchero e farina.

Inserire il secondo uovo, e altri spolveri di zucchero e farina, inserendo anche il sale,

Unire il burro a cubetti, un po’ per volta,  terminando anche la farina.

L’impasto deve riuscire a staccarsi quasi completamente dalla ciotola.

Montare il gancio, e far andare per una decina di minuti, in questo caso l’impasto  si dovrà staccare completamente (far andare anche a velocità 2).

Prendere l’impasto e metterlo sull’asse. appiattirlo leggermente e poi dare delle pieghe a giro, rigirando i lembi esterni verso l’interno del disco, per ottenere una palla. Rigirarla, e stringere le pieghe sotto, arrotondando i lati fra i palmi delle mani.

Rimettere nella ciotola pulita  e unta di olio e coprire con pellicola trasparente e un canovaccio. Mettere in frigorifero per tutta la notte.

Il mattino seguente togliere dal frigorifero.

Per il ripieno

Sciogliere a bagnomaria il burro con il cioccolato a pezzi. Togliere dal fuoco e incorporare lo zucchero a velo e il cacao. amalgamando bene.

La formatura

Riprendere l’impasto e stenderlo a forma di rettangolo delle dimensioni di 38×28 cm.. Rifilare i bordi per avere una forma regolare.

Stendere il composto di cioccolato in modo omogeneo, lasciando libero il bordo per 2 cm..

Cospargere con le nocciole tritate e lo zucchero semolato.

Spennellare il bordo di un lato lungo. E iniziare ad avvolgere da quello opposto, stringendo bene. Premere quindi la sigillatura, che dovrà trovarsi sotto, a contatto con l’asse.

Pareggiare le estremità del rotolo, tagliando circa 2 cm..

Tagliare a metà il rotolo per il lungo. Si otterranno due lunghi mezzi rotoli, con la parte farcita aperta in tutta la sua lunghezza.

Unirli ad un estremità e poi iniziare ad intrecciare, stringendo per sigillare anche l’estremità di chiusura.

Oliare lo stampo e ricoprire la base con carta forno tagliata di misura.

Disporvi all’interno la torta. Ricoprirla con un canovaccio umido e far riposare per un’ora e mezza al caldo (va benissimo il forno a microonde spento e riscaldato con dentro una tazza di acqua bollente).

La cottura

Scaldare il forno a 180°C con una teglia al centro.

Una volta terminata la lievitazione, togliere il canovaccio e cuocere il babka per circa 30-35 minuti.

Nel frattempo preparare lo sciroppo : scaldare l’acqua con dentro lo zucchero. Portare a bollore e togliere dal fuoco. Unire un po’ di concentrato di vaniglia. Mescolare  e far raffreddare.

Sfornare la torta e spennellarla con tutta la bagna.

Far intiepidire per 20 minuti prima di sformare e far raffreddare completamente su una gratella.

 

E se volete un’altra idea per una colazione strepitosa, date un’occhiata a questo panbrioches all’uvetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.