Insalata di rape rosse con formaggio di capra

Piccola premessa : amo le insalate. Sia che si tratti di Estate che di Inverno.

In questa stagione ci sono un sacco di frutti e verdura che pio’ essere usata a tal scopo. Per preparare dei gustosi … e pure SANISSIMI antipasti o piatti unici.

Seconda premessa : sono (poco) segretamente innamorata della rapa rossa. La uso quasi ossessivamente per fare  dolci, torte, insalate, pasta, contorni, risotti, gnocchi … praticamente ogni cosa che mi vene in mente.

La adoro per il suo colore. Per il suo sapore. Per il suo essere apparentemente noiosa in tutta quella piatta dolcezza.

Che invece rinasce e si esalta, abbinata alle giuste acidità. Con qualcosa che le doni croccantezza. Ed erbe e spezie per profumare.

Il bello … e pure il furbo di questa insalata è la cottura al cartoccio della barbabietola. La cottura in forno ne preserva la consistenza e mantiene tutto il gusto e il sapore.

Inoltre, una volta infornata, potete tornare a leggere il vostro ultimo adorato e agognato libro.

Una volta sfornata è pronta.

Basta preparare le emulsioni per il condimento e il piatto è fatto.

Perfetto per aprire un pasto (fra l’altro regge benissimo un vino rosso, ho provato con un morbido Nero d’Avola … spettacolo), o come piatto unico, per un pranzo veloce.

Ingredienti per 2 persone :

  • 300 gr. barbabietola rossa
  • 80 gr. formaggio di capra
  • 25 gr. noci o pinoli tostati
  • scorza e succo di ¼ di arancia
  • ½ cucchiaio di aceto balsamico  mescolato con ½ di aceto di lamponi
  • 2 cucchiai di olio e.v.o.
  • ½ cucchiaino di miele di acacia
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo, timo e menta
  • chicchi di melograno
  • radicchio di Verona condito con 1 cucchiaino di melassa di melograno (in mancanza va bene la granatina), ½ cucchiaio di succo di limone, sale, pepe, ½ cucchiaino di miele di acacia e olio e.v.o.

PREPARAZIONE

Per le rape rosse
Preriscaldare il forno a 190°C. Tagliare i gambi dalla barbabietola, sbucciarla e tagliarla a fette sottili. Prendere un foglio di stagnola e posizionarlo su una teglia. Distribuirvi sopra la barbabietola.  Aggiungere la buccia d’arancia finemente affettata con un cucchiaio di succo, mezzo cucchiaio di aceto, un cucchiaio di olio d’oliva, ¼ cucchiaino di sale, una macinata di pepe nero e foglioline di timo. Mescola bene, coprire con un altro foglio di stagnola e cuocere per 50 minuti circa,  fino a quando la barbabietola è tenera ma ancora consistente. Rimuovere dal forno e lasciar raffreddare.

 

Strofinare di aglio una ciotola e emulsionarvi il resto dell’aceto con il miele e l’olio rimanente. Far riposare. Condirvi la barbabietola, regolando di sapore e aggiungendo anche del prezzemolo tritato e pochissima menta.

Servire come letto il radicchio affettato e condito.

Sopra disporvi la barbabietola, il formaggio di capra sbriciolato, chicchi di melagrana e la frutta secca tagliuzzata grossolanamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.