Sticky Toffee Pudding

L’Estate di San Martino è passata.  Nuovi fronti freddi pare si facciano avanti dalla Russia. E io, a dire il vero, faccio ancora un po’ fatica a orientarmi fra temperature sali-e-scendi.

Fra maglioni, golfini e giacche imbottite. E poi magliette. Calzettoni e calzini.

Dipende dal giorno … dipende dal momento … molto dall’umore (non mio) e pure da colore (sempre non mio). Più del cielo.

Il clima puo’ ballare fin che vuole … ma io non perdo la mira sull’obiettivo.

Anche se faccio un po’ fatica a rendermene conto, so che oramai stiamo galoppando a grandi e lunghi passi  verso il Natale.

E quindi il tour, attraverso piatti da sperimentare per onorare nel modo migliore i festeggiamenti, è partito.

Il dolce della settimana consiste in una preparazione di origine anglosassone, di cui mi imbottisco non appena attraverso la Manica. Praticamente un’anatra alle prese con il suo foie … ormai gras !

Sto parlando del FAMOSO  (almeno per me ….) Sticky Toffee Pudding. Se fosse una persona, gli chiederei un autografo.

Di certo non è passato inosservato nemmeno a voi. Personaggi come Gordon Ramsay e Jamie Oliver lo hanno reso noto anche nel Bel Paese.

Infatti la mia prima versione risale a diversi anni fa. Poi con il tempo ho provato, riprovato e aggiustato.

Ed ora posso dire di essere pienamente soddisfatta di questa : una sofficissima torta a base di datteri, profumatissima e speziata, da servire possibilmente tiepida, ricoperta e accompagnata da una sorta di  ButterSchotch Sauce (ossia una salsa a a base di burro, zucchero, alcol e panna … corposa ma paradisiaca).

Ricetta !!!

Ingredienti per 4 persone (stampo rettangolare per 4 porzioni, di  circa 20 x 10 cm.) :

  • 180 gr. datteri medjoul
  • 115 gr. farina 00 setacciata con ¾ cucchiaino di bicarbonato di soda
  • 55 gr. burro morbido
  • 1 bustina di te al bergamotto
  • 55 gr. zucchero di canna e 55 gr. zucchero muscovado
  • 1 uovo
  • 1/3 cucchiaino di cannella
  • 1/6 cucchiaino di noce moscata grattugiata

Per la salsa :

  • 80 gr. burro
  • 100 gr. panna fresca
  • 80 gr. zucchero di canna
  • 15 gr. rum o whisky

Per rifinire :

  • lamponi
  • noci

PREPARAZIONE

Pulire i datteri eliminando i noccioli. Fare un te con 100 gr. di acqua e la bustina (2 minuti di infusione).
Ammollare i datteri nel te insieme alle spezie e far riposare per una decina di minuti. Poi frullare il composto.
Montare il burro con i due zuccheri, unire l’uovo e continuare a montare. Poi unire la crema di datteri e la farina setacciata. Mescolare.
Versare il composto in un piccolo stampo da plumcake imburrato ed infarinato e cuocere in forno caldo a 180°C per circa 50 minuti (verificare la cottura con uno spiedino). Sfornare  e mettere su una gratella. Attendere dieci minuti prima di sformare.

Per la salsa : sciogliere il burro con lo zucchero e sfumare con il liquore. Versare la panna; far bollire e addensare.
Spennellare subito lo sticky toffee pudding con la salsa calda, e servirlo con quella che avanza, intiepidita.

Decorare con qualche lampone e a piacere qualche noce tritata grossolanamente.

2 commenti su “Sticky Toffee Pudding

    1. Io in passato invece non amavo i datteri, e onestamente oggi non ne capisco il motivo. Perché mi piacciono tantissimo, soprattutto usati nei dolci.Come in questo caso, non risultano troppo dolci, perché ci sono le spezie e il te a equilibrare tutto. E poi nei dolci invernali ci stanno davvero benissimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.