Panbrioches all’uvetta

Sono sensibile.

Ai profumi. Agli aromi che si sprigionano dal forno.

A quel sentore di crosticina tostata che si diffonde quando il pane inizia a prendere colorazione. All’aroma di malto diffondersi per la casa.

Alla dolcezza che invade ogni stanza, come un vento profumato, che porta calore. E pace.

Certe cose mi commuovono. Altre semplicemente mi fanno stare bene.  E danno un colore al mondo che mi piace.

E’ per questo che amo impastare, formare, far lievitare, cuocere, sfornare. Sformare. E adorare.

Guardare incantata qualcosa che è cresciuto sotto ai miei occhi. Che è stato coccolato, tenuto al caldo, coperto e accudito.

E che è diventato inizialmente grande. Poi bello e profumato. Quasi splendente.

Il compagno ideale della colazione del sabato : quella fatta con calma, chiacchierando, con una tazza di te fumante e una spremuta fresca.

Quella fatta di chiacchiere assonnate, di sbirciate al giornale e di decisioni rimandate.

Quando l’unica urgente riguarda solo lo spalmare.

Indecisa fra il miele di ciliegio, confettura di agrumi, o crema al cioccolato.

Per la colazione di sabato è tutto pronto. Il panbrioches è stato fatto.

… -3.

Ingredienti per uno stampo da plumcake  :

  • 350 gr. farina manitoba
  • 150 gr. farina per pizza
  • 180 gr latte
  • 2 uova medie
  • 90 gr. zucchero semolato
  • 100 gr. burro morbido
  • 7 gr. lievito disidratato
  • 12 gr. sale  fino
  • 1 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 80 gr. uvetta ammollata nel Marsala secco
  • 1 cucchiaino di miele di acacia
  • buccia di arancia grattugiata
  • 1 tuorlo d’uovo + 1 cucchiaio di latte per spennellare

PREPARAZIONE

Impasto

Fare un lievitino mescolando il latte intiepidito con il lievito, il miele e 160 gr. di farina. Far lievitare per un’ora al caldo, coperto.

In casa, per garantire una temperatura corretta, scaldo una tazza di acqua nel forno a microonde per un minuto. E poi metto l’impasto a lievitare nella camera calda del microonde, lasciando dentro la tazza, in un angolo, per mantenere il calore.

Aggiungere un po’ di farina e iniziare a far andare a macchina, con la foglia. Aggiungere un uovo sbattuto e procedere con spolveri di zucchero e farina. Poi unire il secondo uovo sempre leggermente sbattuto (giusto per mescolare albume e tuorlo e favorire  l’assorbimento). Unire il sale e altri spolveri di zucchero e farina. Unire anche la vaniglia e la buccia di arancia (se piace si puo’ speziare anche con cannella macinata). Aumentare a velocità e far incordare. Unire il burro a tocchetti, un po’ per volta, e far incordare di nuovo, terminando così la farina.
Montare il gancio e far andare a velocità due, unendo anche l’uvetta (precedentemente ben scolata e infarinata).  Far andare la macchina fino ad avere un impasto liscio e incordato.

Riposo, pieghe e cottura

Ribaltate l’impasto su un piano leggermente infarinato. Dare le pieghe a libro e poi dare una forma sferica. Coprire a campana e far riposare per 15 minuti.
Dividere l’impasto in pezzi da circa 60 gr. l’uno (se ne ottengono 18). Io peso l’impasto, e poi lo divido in 18 parti.

Fare le pastelle : prendere una porzione di palla e stenderla a forma rettangolare posta perpendicolarmente con il lato lungo (lato corto verso di voi). Arrotolarla partendo dalla cima. Girare il cilindro  sempre perpendicolarmente e ridistendere a forma di rettangolo. Riarrotolare. Ripiegare le estremità del cilindro sotto. E, rotolando sotto il palmo della mano, ottenere una pallina. Procedere nello stesso modo con le altre.

Imburrare uno stampo da plum-cake e coprire la base con carta forno. Imburrarla.
Sistemare le palline nello stampo una vicino all’altra, coprire con un canovaccio e far lievitare al caldo per due ore e mezza (sempre in forno a microonde  spento ma precedentemente riscaldato).

Scaldare il forno a 210°C con una ciotola piena di acqua posizionata sul fondo.

Spennellare il panbrioches con il tuorlo mescolato con il latte e infornare  nella parte medio bassa (tacca inferiore a quella centrale), abbassando la temperatura a 190°Cper 40 minuti (ultimi 10 minuti coprendo con stagnola se colorisce troppo).

Sfornare, sformare e far raffreddare su una gratella.

2 commenti su “Panbrioches all’uvetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.