Briosches salate alla zucca, porri e formaggio

Ho già allestito l’albero. E proseguo a rate, decorando parti della casa.

Prima sistemo la credenza. Poi passo all’angoliera. E infine mi dedico al lampadario. Prima con dei bouquet, poi con delle statuette e infine con delle palline. Un’esplosione di dorato, rosso e bianco.

Un pezzo per volta. Senza fretta. ragionando su quello che voglio fare veramente. E dando ordine all’insieme di cose, comperate o regalate, accumulate negli anni. Che non parlano sempre bene. Creando confusione, in una insieme di lingue e di stili che si accavallano,  e si tolgono luce e senso l’un l’altro.

Come in una ricetta : le parti si devono parlare. Devono accompagnarsi ed esaltarsi, anche se apparentemente appartenenti a idiomi diversi, venendo pure da parti del mondo differenti. Ma la distanza, in cucina è sempre relativa. E a volte assai poco significante.

La zucca si è avvicinata al porro, come mi piace spesso fare.

Con profumate note di alloro selvatico, che l’insieme va ad esaltare.

Poi hanno incontrato timo e salvia.

E da taleggio, provolone e parmigiano si sono fatte accompagnare.

Infine racchiusi in una praticissima pasta sfoglia.

Rifiniti con elegante sesamo nero. Pronti da infornare.

 

Ingredienti :

  • un rotolo di pasta sfoglia rotonda Stuffer 
  • 2 porri
  • 150 gr. polpa di zucca già cotta
  • 40 gr. taleggio
  • 2 o 3 cucchiai di provolone piccante grattugiato
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 1 foglia di alloro, 1 rametto di timo, 1 foglia di salvia
  • noce moscata
  • 1 tazzina di vino bianco secco
  • sale e pepe
  • burro e olio e.v.o.
  • un pizzico di zucchero
  • 1 uovo per spennellare
  • semi di sesamo nero

PREPARAZIONE

Cuocere la zucca in forno e poi ricavare la polpa.

Affettare sottilmente i porri e brasarli con un filo di olio e.v.o.  e una nocina di burro, assieme a una foglia di alloro. Sfumare con il vino bianco e farlo evaporare. Aggiungere un pizzico di zucchero  e poco sale. Bagnarli se occorre con poca acqua calda, per non far prendere colore, si devono solo ammorbidire.

Unire quindi la zucca e mescolare, per far asciugare il composto. Regolare di sale e pepe. Eliminare l’alloro e profumare con poca noce moscata grattugiata, le foglie di un rametto di timo e la foglia di salvia tritata.

Far intiepidire.

Amalgamare con il taleggio tagliato a dadini e il resto dei formaggi.

Srotolare la pasta sfoglia, e tagliarla a spicchi con una rotella.

Disporre un po’ di composto sulla parte più larga del triangolo, e tirare un po’ gli angoli. Iniziare ad arrotolare dalla base larga, sigillando all’interno il ripieno.

Curvare infine gli angoli, dando la forma a mezzaluna. Disporre quindi le brioches su una teglia ricoperta con carta forno.

Spennellare con uovo sbattuto e cospargere con semi di sesamo nero.

Cuocere in forno caldo a 190°C per circa 20 minuti, sino a cottura e doratura (i tempi variano poi in base al proprio forno).

Sfornare e servire le brioches calde o tiepide.

 

Sponsorizzato da Stuffer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.