Bistecca alle erbe con scorzobianca gratinata

Oggi ha prevalso la carnivora che vive in me. E che anima spesso la mia tavola.

Le ricette dei secondi si postano poco. La carne è davvero poco fotogenica.

Ma è un vero peccato non pubblicare ricette di piatti favolosi, penalizzati magari da impiattamenti più complicati ed impegnativi, che non sempre riescono a rendere giusta testimonianza di una ricetta che invece merita, per gusto e soddisfazione.

Io amo le bistecche. Le tagliate. I filetti … e tutto il mondo della carne al sangue.

Sfogliando questo libro di Ottolenghi, che nell’ultimo anno mi ha entusiasmato tantissimo e che mi è stato utile come forma di ispirazione, sono incappata in un piatto che mi ha incuriosito. Innanzitutto per la tecnica di marinatura della carne. E poi per la salsa che lo accompagnava, i cui ingredienti erano già in casa , quasi per volermi convincere a provare.

Ho obbedito ….

Ho preparato due bistecche di controfiletto, marinandole con una sorta di rub, estremamente ricco di timo e rosmarino.

Così tanto generoso in quantità da avermi “quasi” fatto dubitare della riuscita della ricetta.

Ma mi sono fidata, e non me ne sono pentita. Marinatura perfetta.

La preparazione originale prevedeva una cottura in forno, più delicata. Io invece ho scelto di cuocere su fuoco, così da sigillare bene la carne. Temendo però che la marinatura bruciasse, ho avuto l’accortezza di rimuovere quella in eccesso, utilizzando della carta assorbente. Così da ridurre l’effetto bruciatura.

La salsa è praticamente perfetta : rinfrescante, piccante e saporita al punto giusto.

Per contorno ho scelto della scorzobianca, che adoro, gratinata al forno. Così simile alle patate arrosto da non farle rimpiangere.

Ingredienti per 2 persone

Per la carne :

  • due bistecche di controfiletto di circa 250 gr. l’una.
  • 7 gr. rametti di timo
  • 5 gr. rosmarino macinato
  • ½ cucchiaio abbondante di pepe nero pari quantità di pepe rosa
  • 1 cucchiaio di senape francese
  • poco olio e.v.o.
  • sale

Per la salsa :

  • ½ cucchiaio di senape francese
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • uno spruzzo di Worchestershire Sauce
  • 2 o 3 gocce di Angostura
  • olio e.v.o.
  • 1 cucchiaio di olio al tartufo

Per accompagnare :

  • qualche radice di scorzobianca
  • salvia e timo
  • succo di limone
  • poca buccia di arancia
  • formaggio grattugiato
  • zucchero muscovado
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

Per la marinata

Ricavare le foglie da timo e rosmarino e macinarle insieme al pepe. Unire a un cucchiaino abbondante di sale grosso e cospargervi la carne da tutte le parti, dopo averla cosparsa uniformemente di senape. Avvolgere con pellicola e far riposare per mezza giornata in frigorifero.

Per la salsa

Emulsionare tutti gli ingredienti, unendo anche mezzo cucchiaio di acqua e regolando di sapore con il sale.

Per il contorno
Pelare la scorzobianca e prelessarla in acqua salata con una foglia di salvia e succo di limone, per circa 5 minuti.
Scolarla e tagliarla a pezzi. Metterla su una teglia ricoperta con carta da forno. Condirla con poco sale, pepe, una grattata di buccia di arancia, salvia e timo tritati. Cospargerla con poco zucchero e condirla con olio e.v.o. e poco burro.
Distribuire una spolverata di formaggio e gratinare in forno caldo per una ventina di minuti a 200°C, sino a doratura.

Togliere la carne dal frigorifero mezz’ora prima di cucinarla. Oliarla leggermente.

Grigliarla da tutti i lati e servirla con la salsa, accompagnandola con le verdure preparate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.