Zuppa di cavolo cappuccio rosso e mele

A volte mi lascio ispirare dai colori. Mi faccio suggestionare dalle atmosfere di una pubblicità.
O mi lascio portare in giro per il mondo, attraverso pellicole e bellissime fotografie.
Inizio a respirare l’aria in un parco di sequoie canadesi. Mi faccio abbagliare dai fanali delle macchine che sfrecciano sulle strade di New York.
Poi improvvisamente vesto abiti vittoriani camminando per le piazze di una Londra che esiste ormai solo nei libri.
Alla fine invece decido di camminare serena per i boschi del Trentino, scorgendo laghetti di montagna nascosti, incastonati come gemme preziose, di gioielli che solo la Natura poteva fare così belli.
E così penso di cucinare una zuppa di cavolo rosso con mele.
Per non andare via, e continuare a vivere il mio sogno. Il mondo si può guardare anche con gli occhi della mente. E la cucina diventa una calda baita.

 

Ingredienti per 2 persone (se piatto unico, altrimenti 4)

Per la zuppa :
  • ½ cavolo cappuccio viola (sui 700 gr.)
  • 1 cipolla rossa
  • 2 mele pink lady o fuji
  • 1 anice stellato , 1 bastoncino di cannella , 2 chiodi di garofano pestati,  ¼ cucchiaino abbondante di all spice macinato, 1/5 cucchiaino di macis, un pizzico generoso di paprika affumicata, un pizzico generoso di zenzero macinato, 2 bacche di ginepro
  • 1 foglia di alloro e 2 rametti di timo
  • prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • sale e pepe
  • burro e olio e.v.o.
  • 1 litro circa di acqua
  • succo di limone
  • fecola o maizena facoltative, per addensare la zuppa
Per i crostini :
  • pane (bianco o integrale)
  • burro
  • 100 gr. quartirolo
  • 100 gr. arista arrosto
  • noci tritate
  • 1 costa di sedano tritata


PREPARAZIONE

Per la zuppa

Scalda  un filo di olio e una nocina di burro in una grossa pentola e brasare la cipolla finemente affettata. Unire quindi le spezie in polvere e farle tostare. Aggiungere il cavolo affettato sottilmente e farlo insaporire. Salarlo. Versare l’aceto e il miele e mescolare. Versare quindi l’acqua e unire una garza con dentro le spezie intere e le erbe aromatiche. Portare a bollore e cuocere dolcemente, coperto, per mezz’ora.

Pelare le mele e tagliarne una e mezza a dadini. La parte restante affettarla finemente e metterla a bagno in acqua acidulata con succo di limone.

Unire la mela a dadini alla zuppa e cuocere per altri 25 minuti.  Al termine regolare di sale e pepe ed eliminare la garza.. Prelevare un mestolo di zuppa e frullarlo. Riunirlo alla restante zuppa per farla inspessire. Se risultasse un po’ troppo liquida, potete farla ridurre e unire poca fecola (o maizena) sciolta in poca acqua fredda e riunita alla zuppa, riportando dolcemente a bollore.  Servire la zuppa rifinendola con il prezzemolo tritato e le fette di mela scolate.

Per i crostini

Affettare il pane e spalmarlo con poco burro. Farcirlo con il quartirolo e gratinare per pochi minuti in forno caldo. Sfornare i crostini e cospargerli con dadini di noci  e sedano e terminare con le fette di arista arrosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.