Tarte alla ricotta e cacao

Sono nata ai piedi del Mincio, cullata dal suono delle sue acque che scorrono placidamente.
Ho riempito gli occhi della bellezza dei fiori di loto, dei tramonti in riva al lago seduta sull’erba, con le mani a toccare la terra, come se potessi coglierne e rubarne l’energia.
Poi ho lasciato che la mia mente vagasse libera fra le note della musica che ascoltavo, che si mescolava al fruscio del vento.
Ho visto le persone muoversi, per poi ritornare da dove erano venute. Perché a volte non c’è alternativa, o perché forse questa è la nostra storia.
Girare, vagare, ascoltare, per poi capire che, forse, proprio all’inizio si aveva capito tutto. Quando si pensava di non sapere niente. Così dicevano.
Ma forse in quel niente c’era tutto quello che bastava. E che servirà.

Come una vecchia ricetta, che pensavo perduta, e invece ritrovata.
Ma le cose importanti, non si potranno mai veramente perdere, perché si nascondono solamente dentro di noi.

 

Ingredienti

Per l’ impasto :
  • 125 gr. farina 00
  • 50 gr. zucchero di canna
  • 100 gr. burro morbido
  • ½ uovo
  • 8 gr. farina di mandorle
  • 8 gr. farina di pistacchi
  • 12 gr. cacao in polvere
  • un pizzico di cannella e vaniglia  in polvere
Per il ripieno:
  • 200 gr. ricotta mista setacciata
  • ½ uovo
  • 100 gr. latte di cocco
  • buccia di arancia grattugiata
  • ½ cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
  • 1 cucchiaio scarso di Cointreau
  • 45 gr. zucchero di canna
  • 35 gr. uvetta ammollata nel marsala secco
  • cannella in polvere
  • cardamomo in polvere
  • zenzero in polvere
Per rifinire :
  • cacao amaro in polvere
  • 45 gr. cioccolato fondente

 

PREPARAZIONE

Setacciare la farina con il cacao, il sale, le spezie e il lievito.  Impastare  con la punta delle dita con il burro, ottenendo delle briciole. Rifare la fontana e al centro versare la farina di mandorle e pistacchi, lo zucchero e l’uovo. Ottenere una palla, avvolgere con pellicola e far riposare in frigorifero per 30 minuti.

Stendere l’impasto e foderare una tortiera di circa 18 cm. di diametro, ricoperta con carta forno (o usare una tortiera, anche usa e getta, di tipo antiderente). Far riposare in frigorifero per un’ora, coperto.

Cuocere la base della torta, in bianco, in forno caldo a 200°C per circa 20 minuti. Togliere la carta forno e cuocere per altri 5 minuti. Spalmare quindi la base con il cioccolato fondente tritato e poi fuso.

Per il ripieno : setacciare la ricotta e unirvi il latte di cocco, l’uovo, lo zucchero, l’uvetta ben scolata, un pizzico generoso di cannella  e di zenzero, uno più piccolo di cardamomo, la buccia di arancia, il liquore e l’acqua di fiori di arancio. Unire anche l’uvetta ben scolata. Versare sulla torta e rimettere in forno a 180°C per 30-40 minuti.

Sfornare  e far raffreddare su una graticola.

Servire la torta fredda, rifinendo con cacao amaro in polvere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.