Risotto Mohito con mazzancolle

Vivrei di risotto, non mi vergogno ad ammetterlo.

Vivrei di cocktail …. anche questo purtroppo non mi vergogno a confessarlo.

Su queste basi … è facilissimo capire dove voglio andare a parare.

Per me si respira già abbondantemente e da tempo aria di estate, e quindi di mohito.

Come per i vestiti, pure per i piatti … figuriamoci per il bere … per me esiste una stagione.

E se di inverno punto a sapori più morbidi, caldi e avvolgenti, in estate privilegio i sapori freschi, acidi e aromatizzati da erbe mediterranee …

Insomma … il Mohito mi rappresenta bene il sentimento di leggerezza e spensieratezza che l’estate dovrebbe avere : piedi nella sabbia e testa per aria. Cuore che batte.

E un fresco cocktail in mano.

Intanto che ci sono …. faccio una leggera divagazione e vi passo una nuova dritta su una recente sperimentazione.

Sperimento il cibo … il bere subisce lo stesso trattamento …

Di un mohito classico ho fatto un primo piatto. Del cocktail invece ne consiglio una fresca e piccante variante : una sferzata di zenzero (fresco e a fette)  e peperoncino fresco (tagliato sottilmente e privato dei semi). Non riesco più a tornare al tradizionale.

Ma ritorniamo al risotto … un’esplosione di freschezza : menta, lime e rum. Abbinati al gusto delle mazzancolle sono un vero paradiso.

Poi ho aggiunto un tocco di verdure : le zucchine accompagnano senza essere invasive. Il tocco dolce dei peperoni addolcisce arricchendo.

Il resto è riso e cocco … una dolcissima coccola estiva ….

Ingredienti per 2 persone :

180 gr. riso Carnaroli – 15 mazzancolle – 1 cipollotto tritato – 50 gr. latte di cocco – brodo- zenzero fresco

sale e pepe

Per marinare le mazzancolle : 1 cucchiaio di rum – succo di lime – foglie di menta – foglie di basilico – peperoncino fresco tritato – sale e pepe – olio e.v.o. – aglio – zucchero di canna bianco

Le verdure : 2 zucchine – 2 peperoni dolci piccoli – aglio – menta fresca – basilico – buccia di lime e succo – olio e.v.o. – sale e pepe

Per il brodo : sedano – carota – cipolla – un pezzetto di porro – 2 o 3 pomodorini – i carapaci delle mazzancolle -qualche grano di pepe – uno spicchio di aglio in camicia – qualche bacca di ginepro – uno spruzzo di vino bianco secco – qualche gambo di prezzemolo – acqua fredda – sale grosso

PREPARAZIONE

Per il brodo : mettere in una pentola le verdure da brodo (sedano, carota, cipolla, un pezzetto di porro, 2 o 3 pomodorini, i carapaci delle mazzancolle,qualche grano di pepe, uno spicchio di aglio in camicia, qualche bacca di ginepro, uno spruzzo di vino bianco secco e qualche gambo di prezzemolo. Coprire con acqua fredda, unire del sale grosso e portare  a bollore.

Cuocere per mezz’ora, quindi filtrare.

Marinare i gamberi puliti in una teglietta strofinata di aglio, con il rum, tre foglie di menta e due di basilico, il peperoncino tritato, succo e buccia di lime, e pepe.

Tritare le zucchine e i peperoni e saltarli in padella con aglio e olio e.v.o. Insaporire alla fine con le erbe aromatiche tritate e il succo e la buccia di lime.

Brasare il cipollotto tritato finemente con un filo di olio e una nocina di burro.

Tostarvi il riso e sfumarlo con una tazzina di rum. Farlo evaporare.

Unire un pezzo di zenzero sbucciato intero e bagnare con il brodo. Portare a cottura. Al termine eliminare lo zenzero.

Unire le verdure e mantecare con il latte di cocco, unendo anche poca buccia e succo di lime.

Nel frattempo spadellare le mazzancolle salate in una padella con un filo di olio e.v.o., aggiungendo anche un pizzico di zucchero di canna e se si vuole una leggera sfumata di rum. .

Servire il risotto rifinendolo con le mazzancolle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.