Peperoni ripieni al formaggio

Estate per me vuol dire tre cose : peperoni, pomodori e melanzane …. Lo so … quasi tutti pensano a sdraio e ombrelloni … magari a una passata di crema solare …. ghiaccio …. oppure montagna.

Comunque vada vacanze.  Giornate lunghe …. per i più sfortunati viventi … climi non propriamente freschi e arieggiati. Nella peggiore delle ipotesi … mosche e zanzare.

Io invece penso a verdure grigliate, parmigiane …. scapeci …. se voglio starmene leggera a un’acqua pazza.

Tuttavia oggi ho privilegiato la verdura. Ma ho voluto compensare un guscio vegetale con un ripieno ad alto tasso di godimento … e gradimento …

Nulla contro una semplicissima ma golosissima spadellata di peperoni,  tuttavia se li farciamo con un ricco e profumato ripieno a base di formaggio, allora … nessuno puo’ resistere. Nemmeno il più inappetente accaldato.

Nemmeno il carnivoro incallito. E neppure il goloso dei golosi.

Consiglio un servizio tiepido, così che il formaggi diventi più cremoso ….  ma sono ottimi anche a temperatura ambiente.

 

Ingredienti per 2 persone :

  • una confezione di piccoli peperoni dolci (sui 200 gr.)
  • 1 patata
  • 1/2 cipollotto rosso di Tropea
  • aglio
  • 90 gr. robiola
  • 60 gr. gr. gruyere
  • sale e pepe
  • cumino macinato
  • paprika
  • prezzemolo
  • olio e.v.o.
  • uno spruzzo di worchestershire sauce
  • tabasco

PREPARAZIONE

Tagliare a metà i piccoli peperoni e privarli dei semi.
Lessare la patata, pelarla e schiacciarla.
Brasare il cipollotto tritato con un filo di olio e.v.o.. A piacere, profumare con del timo.
Unirlo alla patata, tutto ormai freddo, unendo anche la robiola, il gruyere grattugiato, poco prezzemolo tritato, un pizzico di paprika, il cumino pestato, la worchestershire sauce e il tabasco. Regolare di sale e pepe.
Salare e pepare leggermente l’interno dei peperoni e farcirli con il composto.
Metterli in una teglia strofinata di aglio e unta di olio.
Cuocere in forno caldo a 200°C per venti-trenta minuti. Servire tiepidi, insieme a un’insalata di stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.