PIADA con burrata, Porchetta e friggione di cipolle rosse

Io sono un’amante della piada classica. Penso che non ci sia niente di meglio di crudo, squaque (solo per gli amici…) e rucola.  Poi pero’ mi prende la noia, e mi dico… Emanuela … sicura sicura ?? Non vuoi provare altro ????
A volte va bene, altre meno… Ma questa volta sono stata più che fortunata. L’illuminazione ha giustificato il cambiamento, e adesso posso dire di avere un’alternativa alla sempre-amata.
L’impasto della piadina mi piace farlo a casa. 
Amo quella sfogliata e la tecnica della chiocciolina e, a parte i muscoletti che richiede l’utilizzo del mattarello, è davvero semplice farla.
Per la cottura uso due padelle antiadetenti, che essendo di natura, sostanza ed età diverse, mi danno il loro bel da fare nel controllo della temperatura e dei tempi, a volte più croccanti, a volte più tostate …. ma è il bello della cucina casalinga   !! 
Comunque rimangono buonissime. 

Ingredienti per 4 piadine sfogliate
Per l’impasto : 150 gr. farina di grano tenero – 15 gr. strutto morbido – 20 gr. circa di uovo sbattuto – 25 gr. latte – 40 gr. acqua tiepida – 2 gr. circa di sale – pepe nero
Per sfogliare : 15 gr. strutto morbido
Per farcire : 100 gr. porchetta – 250 gr. burrata – 400 gr. cipolle rosse  – 100 gr. polpa di pomodoro – una nocina di strutto – sale e pepe – zucchero – olio e.v.o. – prezzemolo tritato – 200 gr. cuori di iceberg conditi con poco sale, pepe, olio e.v.o. e aceto (io ho usato quello di birra)

PREPARAZIONE
Per il friggione : affettare sottilmente le cipolle e brasarle con lo strutto e un filo di olio e.v.o..
Unire il pomodoro, un ciuffo di rosmarino e uno spicchio di aglio con la camicia schiacciato chiusi in una garza, sale, un pizzico di zucchero e poca acqua e far cuocere sino a quando le cipolle saranno morbide e dolci, bagnando quando occorre con altra acqua.
Al termine regolare di sale e pepe ed eliminare la garza. Aggiungere poco prezzemolo tritato.
Per le piadine : impastare tutti gli ingredienti sino ad ottenere un composto liscio, morbido ma consistente. Fare una palla e metterla a riposare per circa 30 minuti avvolta con pellicola.
Dividere l’impasto in quattro porzioni e formare delle palline, rotolandole sull’asse, sotto il palmo della mano, sino a quando prendono consistenza. Metterle in una teglia. Coprire con pellicola e far riposare per 10 minuti.
Prendere una pallina e stenderla il più sottile possibile, tenendola infarinata e staccata dalla spianatoia.
Spalmarla con un quarto dello strutto. Arrotolate la piadina formando un rotolino lungo e stretto (tipo serpentello) e avvolgere a chiocciola, saldando l’estremità.
Mettere la chiocciola nella teglia e procedere allo stesso modo per le altre tre palline.
Coprire con pellicola e mettere in frigorifero per almeno un’ora (meglio mezza giornata).
Scaldare due padelle antiaderenti senza condimenti.
Stendere le piadine e cuocerle nelle padelle, da entrambi i lati, a fuoco medio-alto.
Farcire metà piadina con la burrata (precedentemente scolata, stracciata e condita con poco olio e.v.o., sale e pepe), l’altra metà con il friiggione e terminare con la porchetta e l’insalata. Richiudere e servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.