Cestini di riso venere con insalata di seppie e piselli e salsa alla menta

Nuova settimana, nuovi esperimenti ….
Se c’è una cosa che ho sempre evitato come la peste, sono proprio i cestini … chissà perchè .. ma tutte quelle bellissime cialdine, cestini contenitori … e strane ciotole commestibili sono sempre state avvolte da un aurea di mistero per me.
Mi ricordo di esperimenti uno più deprimente dell’altro … ciotole che si rompono … che si bruciano .. che si attaccano .. che si afflosciano …. un fallimento totale. E così di solito lascio perdere, ed aspetto che passi il senso di umiliazione ….
Poi dopo un pò di tempo ci riprovo …. in fondo ho la testa dura …
Questa volta ad avermi convinto è stata una bellissima ciotolina di riso che ho visto su una rivista … troppo bella …. dovevo tentare.
Intanto .. un fallimento in più cosa vuoi che faccia ….
Ed invece questa volta è andata molto meglio, con grosso stupore credetemi ….
La cialdina ha tenuto, ha soddifatto in pieno la mia passione per il nero in cucina, ed ha richiamato cromaticamente il nero di seppia.
Cosa potrei domandare di più oggi ?? Forse … solo poter uscire di casa senza far iniziare un acquazzone … ma non esageriamo .. è solo lunedì oggi….

Ingredienti per 2 persone
per il cestino : 70 gr. riso venere – sale
per le seppie : 750 gr. seppie intere (2) – olio e.v.o. – sale
per i piselli : 100 gr. piselli già puliti – sale
per la salsa alla menta : qualche goccia di succo di lime – 4 cucchiai olio e.v.o. – 1/2 cucchiaino foglie di menta – 1/2 cucchiaino di semi di finocchio – 10 gr. foglie di prezzemolo – un pizzico di zucchero – sale – 2 o 3 mandorle pelate – 1 cubetto di ghiaccio

Procedimento
Lessate il riso in poca acqua salata (se si asciuga troppo, aggiungete altra acqua). Quindi frullatelo, in modo da ottenere una crema (per stenderla meglio, fate in modo il composto che non sia troppo asciutto).
Stendetelo facendo due dischi su un foglio di carta forno . Passateli in forno caldo ventilato a 100° per circa 15 minuti.
Quindi tiratele fuori, staccatele delicatamente dal foglio e disponetele su due ciotole capovolte e unte. Passate in forno per altri 15 minuti (sempre a 100°), così da farle asciugare e seccare.
Toglietele dal forno e fate raffreddare (sempre capovolte sulle ciotole, in modo che mantengano la forma).
Per la salsa alla menta : con un mixer ad immersione, frullate tutti gli ingredienti.
Sbollentate i piselli in acqua salata (circa 5 minuti), scolateli quando sono ancora croccanti e raffreddateli subito in acqua fredda. Scolateli e teneteli da parte.
Pulite le seppie, ricavate le sacche e tagliatele a fette sottilissime.
Passatele velocemente in padella con un filo di olio e.v.o. e uno spicchio di aglio. Unitevi anche i piselli e fate insaporire per qualche istante.
Regolate di sale.
Servite l’insalata di seppie e piselli dentro le ciotole di riso, rifinendo con la salsa alla menta.

0 commenti su “Cestini di riso venere con insalata di seppie e piselli e salsa alla menta

  1. Grande suggerimento per i cestini!!!! Anch'io avevo rinunciato. Ma adesso vedendo questi qua col riso…..
    Bel ripieno, comunque e simpatica quella salsa alla menta 🙂
    Ci vediamo giu' 🙂

  2. Corrado : non so quante volte ho rinunciato pure io … l'importante è ostinarsi ed intestardirsi !! Certo che ci vediamo giù, ormai è ufficiale !! L'indecisione è costume si, o costume no !!

    sara b. : pure io mi sono sempre domandata come si scrive … ma intanto si capisce sempre uguale…. il nero in cucina è tres chic !!! Grazie !!!

    a piedi nudi sul divano : guarda .. io non ho ancora capito se sono tutti semplici e sono io che ho dei problemini, o se sono difficili e vengono per pure botte di fortuna !! Rimane decisamente un mistero !!!

    Reb : grazie tantissime. il mio primo cestino di riso …. roba da commuoversi !!!

  3. mmmm…ai cestini sono un po' allergica pure io eh…però che ottima ricetta. Ti va di partecipare al mio contest? Passa a trovarmi

  4. Ciao Manu, ma vedi che alla fine sei stata premiata? Queste cialdine sono favolose, l'idea di farle con il riso venere è geniale (io le ho sempre fatte con il formaggio e mi sembrava di fare chissà cosa!!), sei una vera chef, complimenti!! Grazie per le tue visite sempre gradite, ne sono onorata! A presto!

  5. Ma che genialata i cestini di riso venere! Alla prima occasione te li copio Manu… sono molto eleganti e credo farebbero un figurone con qualunque cosa, perfetti con le seppie alla menta (io personalmente ometterei solo i piselli che non amo molto 🙁 sorry). Un abbraccio, K

  6. Non ci sarei mai arrivato a fare un cestino con il venere…bravissima , ottimo il contenuto, molto delicato e gustoso…grazie e alla prossima…-4

  7. Sulle condizioni atmosferiche nessuno può mettere bocca, ma grazie a dio si possono prendere a morsi questi deliziosi cesti neri e ben in forma dal ripieno sfizioso. Veri tocchi di artisticità in cucina 😉

  8. Ale : anche a me capita .. la sola idea di affrontare certe preparazioni mi da l'orticaria .. grazie. Passo sicuramente !! Grazie.

    Federica : grazie, i colori affascinano sempre in cucina !!

    Vicky : grazie tantissime. Cerco di sfruttare la "montagna" di libri che ho in casa .. e che continuo irrimediabilmente a comperare …. ci trovo sempre un sacco di ispirazione !!

    sara favilla : ma ci mancherebbe altro !! Siamo entrambe delle grandi spignattatrici, ed è l'unica cosa che conta !! … le faccio pure io di formaggio .. ma quanto sono buone ??!!!

    Katia : hai ragione, possono essere riempite con qualsiasi cosa, salmone, gamberi, verdure .. rimangono sempre "d'effetto" !! E fanno la loro bella figura !! Grazie 😀

    max : grazie !!! … pure io sto contando alla rovescia …. non vedo l'ora !!!!

    Mascia : grazie tantissime. e felice di conoscerti. Ti farò più che volentieri una visita !!

    Kiara : sono un pò laboriosi, ma sono bellissimi (e pure buoni .. non fa di certo male in cucina …)

    Letiziando : grazie mille… fortunatamente è qualcosa che possiamo controllare e gestire .. e devo dire che risollevano non poco !!!!

  9. mariangela : sono sempre un pò ostici da fare i cestini, ma più che altro è una questione di abitudine. Una volta che ci si prende la mano, diventa tutto più semplice. Non ti dico quanti esperimenti ho fatto pure io …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.