Risotto con baccalà tartufato

E’ appena iniziato il nuovo contest di Farina, lievito e fantasia  con Ballarini.
 Il tema è molto ampio, perchè si possono presentare ricette in tre diverse categorie:  una per i risotti, una per i secondi di carne bianca ed una per antipasti e contorni.
Questo risotto, che ho preparato questa settimana, cade proprio a fagiolo (ma chissà cosa c’entrano i legumi con il modo di dire ….).
In ogni caso mi è piaciuto molto : è la prima volta che provo ad abbinare il sapore del tartufo (bianco) a quello del pesce, che in questo caso è il merluzzo conservato sotto sale (non propriamente un pesce insapore).
L’equilibrio è perfetto (da quando così modesta) .. e a me è piaciuto davvero tantissimo.
Io ho usato un olio al tartufo bianco, ma si può usare il prodotto fresco, una crema o una pasta di tartufo bianco.
Scusate la velocità .. ma a dicembre il tempo scarseggia molto, e a  forza di fare pacchi di Natale, mi stanno venendo i riccioli alle dita !!!

Ingredienti per 2 persone : 200 gr. Riso Violone nano – 1 trancio baccalà già ammollato e pulito (150 gr.) – 35 gr. cipolla rossa tritata finemente – 1 cucchiaio olio al tartufo bianco – brodo di pesce q.b. – 1 spicchio aglio – 1 foglia alloro – 1 acciuga sottolio – prezzemolo tritato – sale – pepe nero – olio e.v.o. – una nocina di burro

Procedimento
Soffriggete la cipolla tritata finemente in una padella antiaderente strofinata con uno spicchio di aglio, insieme ad una foglia di alloro e olio e.v.o.
Quando si sarà ammorbidita, aggiungete l’acciuga e fatela sciogliere.
A questo punto unitevi il baccalà già tagliato a piccoli pezzi. Fate insaporire e cuocere per alcuni minuti.
A parte in una pentola tostate il riso sempre con un filo di olio, quindi unitevi il baccalà con tutto il suo condimento (meno la foglia di alloro).
Mescolate e bagnate con il brodo bollente e salato, portando a cottura.
Al termine, togliete dal fuoco, aggiungete un pizzico di prezzemolo tritato, il pepe macinato al momento, l’olio al tartufo e la nocina di burro.
Mescolate per bene e lasciate riposare coperto per 3 o 4 minuti prima di servire.

0 commenti su “Risotto con baccalà tartufato

  1. Ma che ricetta particolare, complimenti!
    Ora se vorrai puoi partecipare con altre 2 ricette nella sezione Secondi piatti e Contorni!
    Alla prossima ricetta!

  2. I riccioli alle dita =) io la ricetta la preparo lunedì, ovviamente risotto =) La tua è una goduria per me che amo il baccalà =)

  3. Complimenti per l'azzardo! L'abbinamento è molto particolare, dovrei assaggiarlo per capire se il "matrimonio" baccalà tartufo funziona. Per ora mi fido del tuo palato. 🙂
    p.s. l'esecuzione del risotto è perfetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.