Filetti di gallinella con cavolfiore al raz-el-hanout e lenticchie nere

Proseguo con la mia navigazione nel nuovo mondo delle spezie, altro che Marco Polo …..
Questa volta ho deciso di sperimentare e di mettere alla prova il mio palato con il raz-el-hanout.
Non sono una grande esperte di spezie, però vi posso dire che è usato nella cucina marocchina, di solito per insaporire couscous e tajines.
Quello che ho usato io è a base di pepe nero, cumino, coriandolo, curcuma, rosmarino, finocchio, nigella, macis, cardamomo, zenzero e fieno greco (come sempre nei mix di spezie, ci sono delle differenze in base a chi lo fa).
Le spezie che lo compongono sono davvero tante ed importanti, ma l’insieme è talmente gradevole ed equilibrato, da avermi conquistato da subito. L’ho trovato perfetto per piatti realizzati con il pomodoro e la cipolla, e quindi ho provato questa novità.
La quantità di gallinella può essere raddoppiata, se preferite mangiare più pesce (o è un piatto unico).

Ingredienti per 2 persone
Per le lenticchie : 100 gr. lenticchie nere – 40 gr. carota – 15 gr. sedano – 25 gr. porro – 10 gr. pancetta tesa – aglio – alloro – salvia – prezzemolo – basilico – 3 cucchiai salsa di pomodoro – brodo vegetale – sale – pepe nero, Cayenna – olio e.v.o.
Per il pesce : 300 gr. gallinella – ¼ cipolla bionda – 300 gr. cavolfiore già pulito – olio e.v.o. – uno o due cucchiaini raz-el-hanut (regolatevi secondo il vostro palato) – sale – 150 gr. salsa di pomodoro – erbe aromatiche (alloro, prezzemolo, salvia)

Procedimento
Rosolate un trito di carota, sedano e cipolla con l’aglio in camicia, una foglia di alloro, il pezzetto di pancetta (diviso in due o tre pezzi) e un filo d’olio. Quindi aggiungete le lenticchie (precedentemente lavate e scolate, fate a meno di ammollarle).
Fatele insaporire prima di aggiungere il pomodoro e una foglia di salvia.
Bagnate con il brodo e portate a cottura, salando verso la fine (se necessario, durante la cottura aggiungete altro brodo o acqua calda).
Al termine eliminate alloro, salvia, aglio e pancetta. Regolate di sale e pepe e profumate con basilico spezzettato, prezzemolo tritato ed un pizzico di peperoncino di Cayenna.
Per il pesce : pulitelo, ricavate i filetti, eliminate la pelle e tagliatelo a pezzi; fatelo marinare con un filo di olio e.v.o., pepe, salvia e prezzemolo tritati, in una ciotola strofinata di aglio. Coprite con pellicola e lasciate riposare in frigorifero.
Tritate finemente la cipolla e rosolatela con un filo di olio e.v.o. e una foglia di alloro.
Aggiungete la salsa di pomodoro e fatela un po’ restringere.
Sbollentate il cavolfiore a cimette in acqua bollente salata (circa 5 minuti), quindi unitelo alla cipolla.
Fate insaporire, regolate di sale. Eliminate la foglia di alloro e insaporite con il raz-el-hanut.
Salate il pesce, quindi aggiungetelo al cavolfiore, cuocendo ancora per pochi minuti, per mantenerlo morbido.
Servite un letto di lenticchie con sopra il mix di caviolfiore e pesce speziato. Rifinite con un filo di olio e.v.o.

0 commenti su “Filetti di gallinella con cavolfiore al raz-el-hanout e lenticchie nere

  1. Ciao! Ecco una ricetta che potrebbe tornarci utile: abbiamo giusto delle gallinelle in frigo che aspettano di essere utilizzate, ma proprio non sapevamo come farle.
    Un'idea autunnale e gustosa.
    baci baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.