Mousse gianduia

Sono un essere piuttosto abitudinario .. a voler essere proprio generosi.
Lo si potrebbe capire dai miei piccoli riti, dalle cose che faccio e ripeto perchè mi danno tranquillità.
E lo stesso succede anche quando faccio la spesa.
Ad esempio, quando prendo del cioccolato, non sia mai che mi capiti di prendere una tavoletta diversa dal fondente al 70%.
Una parte di me pensa di sapere già come andrebbe a finire se cambiassi .. tanto vale evitare di sbatterci il muso e dovermi dire da sola “Te lo avevo detto !!”.
Ogni tanto fortunatamente una perte di me si ribella e, presa dalla noia totale, si lancia su un prodotto vagamente diverso.
Questa volta è andata così per una tavoletta gusto gianduia … avessi preso chissà quale stranezza … che ne so ….. cioccolato e carote !!!!
Ma visto che mangiarla da sola continua ad essere una cosa .. difficile da affrontare, per ora ho preparato questo dessert.
Il resto lo compierò poi .. a piccoli passi …..

Ingredienti per 2 persone : 2 uova – 10 gr. amido di mais – 250 gr. latte – 2 fogli di colla di pesce – 60 gr. zucchero – 40 gr. cioccolato gianduia – bacca di vaniglia (3 cm.) – un pizzico di sale – cacao amaro – 2 cucchiai liquore alla nocciola

Procedimento
Montate i tuorli. Quindi unitevi lo zucchero (sempre montando), un pizzico di sale, l’amido di mais setacciato ed infine il latte intiepidito. Filtrate il composto al colino.
Quindi mettete la crema su fuoco e fatela addensare.
Togliete dal fuoco ed amalgamatevi il cioccolato tritato finemente . Mescolate per farlo sciogliere completamente.
Ammollate la colla di pesce per 10 minuti in acqua fredda, poi scolatela, strizzatela e scioglietela in due cucchiai di liquore alla nocciola, riscaldati. Amalgamatela al resto del composto, mescolando per bene.
Fate raffreddare (mescolando così che non si formi la pellicola supericiale), prima di unirvi gli albumi montati a neve, con movimenti dal basso verso l’alto per non smontarli eccessivamente.
Rivestite due tazze con due strisce di carta forno, tagliate un pò più alte, in modo che trasbordino. Fissatele con degli elastici. Versatevi dentro la crema.
Mettete in frigorifero a solidificare (per almeno 3 ore). Al momento di servire, eliminate la carta forno e spolverate di cacao amaro.

0 commenti su “Mousse gianduia

  1. anch'io sono un'abitudinaria, però sono più elastica di te, eheheheheh L'idea di queste mousse mi piace molto, ma non avresti anche una variante senza cioccolato (sono allergica… 🙁 )grazieeee
    dimenticavo…. geniale la trovata della carta forno e degli elastici!!! Complimenti. Ciaooooo

  2. ciao emanuela, son passata a fare una full immersion nei post precedenti che mi son persa…. dallo sformatino di zucca a questa gianduia….. marò!!!!
    stupenda.
    what else?
    🙂
    b

  3. Acquolina : se non sbaglio il turco, o almeno così diceva il traduttore con rilevamento automatico. Spero piuttosto che abbia tradotto bene ….

    Fiorella : grazie tantissime.

    luna : se io avessi la tua allergia morirei. Al posto del cioccolato potresti provare a farla con i caffè. Io ho già postato una ricetta simile, di una mousse al caffè con ripieno al cioccolato. Eliminando il ripieno divrebbe fare al caso tuo. L'indirizzo è questo : http://forchettinairriverente.blogspot.com/2010/07/mousse-souffle-al-caffe-con-crema-di.html.

    Milla : grazie per avermi avvertito, vengo subito a vedere di cosa si tratta !!

    Mirtilla : mi trovi assolutamente d'accordo !!

    Kiss Kiss Anna : anche io ultimamente non ne sto facendo tantissimi. Si va un pò a periodi …. ma guardare quegli degli altri aiuta !!!

    Babs : spero ti siano piaciute tutte. Anche tu sempre di corsa .. dicono che ci si tenga in forma .. secondo me ci si stanca solo tantissimo !!!

    Paola : anche io vivo di debolezze … d'altronde è così bello togliersi delle soddisfazioni !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.