Gnocchi di semolella con asparagi e bottarga

Inizio a sentire voglia, desiderio, ma soprattutto necessità di piatti primaverili.
Di verde, di profumi leggeri e aromi rinfrescanti.
E quindi davvero non sono riuscita a resistere a quel mazzo di asparagi che faceva bella mostra davanti a me.
E che in questo piatto è diventato una cremina delicata, che ha fatto da letto a degli gnocchi un pò alternativi, parenti di quelli alla romana, ma cotti con il brodo di pesce al posto del latte, ed insaporiti con bottarga invece del parmigiano.
E per rifinire le croccanti punte, che conservano tutta la loro brillantezza e danno la giusta consistenza la piatto.
E’ un primo che mi rasserena, saporito e delicato al tempo stesso.
Un bell’inizio di primavera !!
E con questa ricetta partecipo all’iniziativa di Masterchef.


Ingredienti per 2 persone : 125 gr. semola macinata fine – 500 ml. brodo di pesce – 3 cucchiaini di bottarga grattugiata – sale – pepe nero – 1 tuorlo – 10 gr. burro
Per la crema : 7 asparagi – 1 pezzetto di porro – acqua – sale – pepe nero – olio aromatizzato alle erbe aromatiche e aglio
Per rifinire : burro – punte degli asparagi – parmigiano grattugiato – bottarga – pepe nero – basilico – timo – sale – olio e.v.o. – buccia di limone

Procedimento
Portate a bollore il brodo leggermente salato (perchè poi dovrete aggiungere la bottarga, che è molto saporita). Versatevi a pioggia il semolino, mescolando per non fare dei grumi. Cuocete per circa 15 minuti, mescolando per non farlo attaccare. Quindi togliete dal fuoco e fate un pò intiepidire prima di aggiungervi il tuorlo d’uovo. Aggiungete anche il burro, la bottarga e il pepe macinato, mescolate per bene e stendete il composto, livellandolo con una spatola bagnata. Fatelo raffreddare.
Con un tagliapasta (o un tagliabiscotti) inumidito, ritagliate dei cerchi, staccateli e disponeteli su un foglio di carta forno.
Per la salsa di asparagi : pulite i gambi, raschiandoli e togliendo la pelle esterna e quella finale dura. Tagliate le punte e tenetele da parte. Tirtate il porro e rosolatelo dolcemente con un filo di olio, per circa 10 minuti (aiutatevi con qualche cucchiaio di acqua). Quindi unitevi i gambi degli asparagi, tagliati a pezzi. Salate. Coprite con acqua o brodo vegetale e portateli a cottura, fino a quando saranno belli morbidi (10-15 minuti). Al termine frullate il composto con un mixer a immersione. Passatelo al setaccio. Se necessario, riducetelo su fuoco per addensarlo. Regolate di sale e pepe e tenete da parte.
Disponete la crema dentro delle ciotoline, precedentemente imburrate, disponetevi con delicatezza gli gnocchi. Cospargete con poco parmigiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro. Passate in forno a 200° per una decina di minuti.
Sbollentate in acqua salata le punte di asparago per 3 minuti.
Scolatele e fatele intiepidire. Quindi tagliatele a metà e conditele con un filo di olio, qualche fogliolina di basilico spezzettata, un pizzico di foglioline di timo e una grattatina di buccia di limone ( e se dovesse mancare, un pizzico di fior di sale).
Quando gli gnocchi sono dorati, tirateli fuori dal forno. Cospargeteli con un pizzico di bottarga, del pepe nero macinato e disponete al centro qualche punta di asparago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.