Soufflè al caprino … da mangiare subito o congelare


Sempre di corsa, e mi dovete scusare.
Almeno ho il tempo di preparare (ogni tanto) qualcosa .. e se è un piatto congelabile e poi riscaldabile, allora tanto meglio.
Questo soufflè ha infatti questo enorme pregio : può essere mangiato appena sfornato, oppure può essere fatto raffreddare e poi congelato.
Così potete riscaldarlo al momento del bisogno, e non è mai una brutta cosa potersi organizzare in questo modo.
Io l’ho mangiato dopo il passaggio nel congelatore ed anche se ero un pò scettica, devo dire che invece si è rianimato, rigonfiato con la sua bella crosticina.

Ingredienti per 2 persone : 15 gr. burro – 12 gr. farina 00 – 150 ml. latte – 50 gr. formaggio di capra semistagionato – 1 cucchiaio parmigiano grattugiato – 1 tuorlo – 2 albumi – 20 gr. pane grattugiato – 20 gr. noci tritate – sale – pepe nero – noce moscata – pepe di Cayenna – qualche goccia di succo limone – burro per gli stampini

Procedimento
Sciogliete il burro in un pentolino, versatevi la farina setacciata e fate un roux : cuocetelo per quanche minuto in modo da cuocere la farina. Quindi versate tutto d’un colpo il latte. Amaglamate e cuocete sino ad avere una besciamella densa. Al termine, salate, pepate insaporite con la noce moscata, il pepe di Cayenna macinato e qualche goccia di succo di limone. Unitevi anche il formaggio a dadini e mescolate sino a farlo sciogliere. Unite anche il parmigiano. Fate raffreddare il composto, mescolando ogni tanto, prima di unirvi il tuorlo. Montate a neve gli albumi ed uniteli al composto ormai freddo mescolando con movimenti dal basso verso l’alto. Imburrate due stampini ed impanateli con il pangrattato mescolato alle noci tritate. Versatevi il composto di formaggio e cuocete a bagnomaria in forno caldo a 190° per circa 20 minuti. (L’acqua del bagnomaria deve essere già calda, e deve arrivare a metà altezza degli stampini). Sfornate quando i soufflè si presenteranno belli gonfi e dorati. Eventualmente, potete farli raffreddare e poi congelare. Al momento dell’utilizzo, toglieteli dal congelatore e poi cuoceteli in forno caldo a 190° per 18-20 minuti.
Serviteli con una insalatina riccia condita con una vinaigrette all’aceto balsamico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.