Torta al cioccolato di Alain Ducasse


Alcuni giorni fa stavo (come sempre) girovagando su vari siti e blog di cucina in cerca di un colpo di fulmine culinario.
Ed è quello che mi ha scatenato questo cake, che ho visto sul blog di Le Petrin (postato ben due anni fa, ma le ricette non hanno data di scadenza, no ??).
E me ne sono immediatamente innamorata … ma così tanto innamorata che, dopo essermelo sognato pure di notte, non ho potuto fare a meno di cucinarlo subito (previa capatina al super giusto per la panna fresca). E devo dire che non mi ha assolutamente tradito.
E’ un cake morbido, soffice, golosissimo (con il cacao .. mi pare ovvio) e pure semplice (cosa non trascurabile). Se ci mettiamo che è anche veloce da fare, potrei aggiungere che è una ricetta perfetta.
Mi ha entusiasmato così tanto che ho pensato anche di rifarlo (giusto per cambiare e sbizzarrirmi, visto che stavolta ho seguito “scrupolosamente” la ricetta .. ma si può fare altrimenti con Ducasse ??) profumando con della buccia di arancia grattugiata o utilizzando al posto del classico cacao amaro, uno aromatizzato alla nocciola. A voi l’estro e la fantasia per speziare ed aromatizzare .. ma anche la versione classica è strabiliante.

Ingredienti per uno stampo di 15 cm : 100 gr. farina 0, 43 gr. cacao amaro in polvere, 3,5 gr. lievito vanigliato, 62 gr. uova, 150 gr. zucchero semolato, 70 gr. olio di semi di arachide, 60 gr. panna fresca (sarebbe servita una doppia panna, ma essendo introvabile, mi sono accontentata), 120 gr. latte

Procedimento
Roscaldate il forno a 200°. Imburrate lo stampo da plum cake. Setacciate la farina 2 volte con il lievito ed il cacao.
Montate le uova intere con lo zucchero ed un pizzico di sale; poi unite l’olio. Incorporate la farina gradatamente. Aggiungete il latte e la panna, senza mescolare troppo, sino ad avere un composto omogeneo. Versate l’impasto nello stampo, riempiendolo per metà.
Mettete in forno e cuocete per 10 minuti. Quindi abbassate il forno a 150° e cuocete per altri 40-50 minuti (controllate la cottura con lo stecchino : deve uscirne asciutto, ma la torta deve essere morbida).
Tirate fuori dal forno quando è cotto e fatelo riposare per 10 minuti prima di sformarlo.

E’ buono gustato a fette, a temperatura ambiente, ma anche scaldando le fettine per 5-10 secondi in forno a microonde .. è pure meglio.
Si può accompagnare anche a della panna montata.

Per conservalo, io l’ho avvolto interamente con pellicola trasparente e messo in un contenitore e si conserva più che bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.