Cremina di topinambour con ricotta e semi di papavero


Questa idea di appetizer (più gustoso a mangarsi che a dirsi) nasce dal fatto che mi era rimasto un topinambour nel frigorifero ed ormai mi stava chiedendo pietà .. in fondo meritava una buona fine anche lui.
E poi sapete che mi piace preparare appetizer vegetali da accompagnare ai miei “stravaganti” aperitivi .. due piccioni con una fava… o meglio … un appetizer con il tubero e la ricotta rimasta. Neanche farlo apposta !!

Ingredienti per 2 persone : 1 grosso topinambour (120 gr. da pulito) – 50 gr. ricotta vaccina – semi di papavero – 2 cucchiaini di olio e.v.o. – sale – pepe nero – 1 cucchiaino parmigiano – 2 pezzetti di zenzero
Procedimento
Pelate il topinambour, tagliatelo a pezzi e lessateli per una decina di minuti in abbondante acqua salata con lo zenzero dentro. Scolateli e frullateli allungando con due/tre cucchiai della loro acqua di cottura. Passate al colino e pepate. Fatela raffreddare, prima di metterla in bicchierini mono porzione. Versate sopra un cucchiaino di olio in ogni bicchierino. Setacciate anche la ricotta, insaporitela con il parmigiano grattugiato, pepatela e regolate di sale; mettetela sulla crema (per rendere tutto più grazioso potete usare una sac a poche). Spolverate con semi di papavero tostati in un padellino senza condimento e servite.
Il bicchierino è ancora più gustoso se la crema di topinambour è tiepida; l’importante è che non sia fredda (altrimenti non si sentirebbe bene il suo sapore che è già molto delicato; sconsiglio calda, perchè si appannerebbe tutto il bicchere).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.