Strudel di pere al cacao con gocce di cioccolato


Oddio … questa foto sembra uscita direttamente da uno di quei libri di ricette per le Feste. Ci mancano sono le palline e gli alberelli innevati .. e magari qualche piccolo aiutante di Babbo Natale.
Sarò stata contagiata dai 5°C di stamattina … chi lo sa …
Adoro il freddo .. ma passare direttamente a Natale, senza essermi goduta un pò di caldarroste, mi sembra un pò eccessivo .. e quindi rimedierò !!!
Ed ho già in programma di prenderne la settimana prossima; contagiata infatti da servizi e speciali in tv su castagne e marroni (che mi hanno convinto che fossimo già in stagione) ieri sono andata dal fruttivendolo chiedendogli se ne aveva già (mi sembrava un pò prestino). Dopo avermi detto i prezzi inquietanti a cui le ha viste al “suo” mercato, e a cui si è rifiutato di comprarle (valutando il probabile linciaggio da parte dei suoi clienti), mi ha detto che arriveranno Venerdì … quindi aspetterò.
Non ho potuto fare altro che consolarmi con questo strudel .. che si è rivelato una gran bella consolazione !!!

Ingredienti
Per la pasta : 200 gr. farina bianca 0 – 40 gr. burro – 1 uovo grande – acqua tiepida q.b (qualche cucchiaio, dipende dalla farina usata) – 1 pizzico sale – 30 gr. cacao amaro in polvere – 2 cucchiai zucchero semolato (la pasta per strudel di solito non è dolce; in questo caso, essendoci il cacao che è amaro ed un pò acido, lo zucchero occorre .. poi deciderete voi quanto dolce vi piace la pasta; eventualmente mettetene 3 cucchiai)
Per il ripieno : 4 pere williams un pò durette – 50 gr. burro – 50 gr. zucchero di canna (io metà demerara) – 30 gr. uvetta ammollata in acqua tiepida – 30 gr. frutta secca tostata (noci, nocciole, mandorle e pinoli) – 40 gr. gocce di cioccolato fondente – 3 o 4 cucchiai pangrattato – succo di limone – cannella in polvere – zenzero in polvere – 2 cucchiai di rum – abbondante zucchero a velo per spolverare
Procedimento
Per la pasta : fate una fontana con la farina setacciata ed il cacao. Versatevi al centro il burro fuso ormai tiepido, l’uovo, un poco d’acqua, lo zucchero e il sale. Impastate bene (10 minuti) e poi fate riposare l’impasto per almeno 2 ore avvolto con pellicola sotto una zuppiera calda rovesciata a campana. Quindi stendete una sfoglia bella sottile e disponetela su un ampio telo infarinato.
Per il ripieno (da farsi prima della pasta, così ha tempo di raffreddarsi bene) : sbucciate le pere, tagliatele a fettine sottili. Bagnatele con il succo di limone per non farle annerire. Mettete il burro e lo zucchero in una grossa padella. Sciogliete il burro facendogli assorbire lo zucchero. Unite le pere, facendole dorare. Cuocetele sino a quando saranno dorate e non emetteranno più acqua. Sfumate con il rum e fatelo evaporare. Toglietele dal fuoco, versatele in una zuppiera e fate intiepidire; aggiungete la frutta secca tostata e tritata molto grossolanamente, l’uvetta scolata e strizzata, uno o due cucchiai di pangrattato, la cannella e lo zenzero. Mescolate per amalgamare bene tutto. Fate insaporire e raffreddare il composto. Quando è freddo, aggiungete le gocce di cioccolato.
Spargete due cucchiai di pangrattato sull’impasto steso. Quindi distribuitevi sopra il ripieno, lasciando un margine lungo tutto l’orlo. Arrotolatelo, aiutandovi con il canovaccio su cui avete disposto lo strudel.
Schiacciatelo alle 2 estremità in modo da sigillarlo. Disponete lo strudel su un foglio di carta forno. Imburrate la sua superficie con burro fuso, aiutandovi con un pennello. Cuocetelo in forno caldo a 180° per circa 40 minuti. Servitelo tiepido accompagnato, se volete, da crema inglese.
Se poi vi dovesse avanzare per il giorno successivo, scaldatene una fetta in forno a microonde per 10-15 secondi… ed è ugualmente buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.