Spaghetti con salsa al nero e gamberi

Questa è una ricettina che mi piace molto, perchè abbina due mie grandi passioni : innanzitutto gli spaghetti, che sono probabilmente il mio formato di pasta preferito. E poi il nero di seppia.
Non è che abbia un sapore importantissimo, è salso, sa un pò di mare e trovo abbia note quasi affumicate. Insomma .. il nero di seppia sa di nero di seppia.
Ma la cosa più importante è che mi ricorda Venezia e tutti i momenti collegati a questa bellissima città !!!
A Venezia sono particolarmente legata, perchè è in Piazza San Marco che mio marito mi ha chiesto di sposarlo. Di notte, con tutte le luci delle finestre dei palazzi che la circondano accese, è uno degli spettacoli più romantici, belli e commoventi che abbia mai visto. Ti riempie gli occhi, il cuore e l’anima. E trovo sia impagabile vedere questa città di notte, svuotata dal rumore, dal caos dei turisti che la animano di giorno. Girare per vicoli e calli in penombra, attraversare ponti e soffermarsi a vedere le barche che passano è un emozione impagabile.
Ed è a Venezia ovviamente che ho assaggiato per la prima volta le seppie al nero… e da allora non ho più smesso di farle. Ma visto che per la polenta bianca non è ancora ora, e che le seppie mi sono servite per un’altra preparazione .. ecco quello che ho combinato !!!

Ingredienti per 2 persone : 120 gr. spaghetti – 1 scalogno – 1 spicchio aglio – 100 gr. passata – 3 gr. nero seppia (o una bustina, o 1 sacca .. ma dipende dalla grandezza) – prezzemolo – alloro – zenzero in polvere – 10 gamberi (io ne avevo di meno e mi sono dovuta accontentare) – buccia limone grattugiata – sale – pepe – olio e.v.o.
Procedimento
Fate un soffritto con lo scalogno tritato finemente (circa 10 gr.), una foglia di alloro e l’olio e.v.o. Rosolate dolcemente e poi filtrate l’olio. Rimettetelo in una padella pulita, unitevi uno spicchio d’aglio in camicia, la passata ed il nero di seppia. Fate un pò restringere ed alla fine regolate di sale (il nero è piuttosto salato), pepe, un pizzico di zenzero in polvere ed il prezzemolo tritato.
Lessate la pasta e scolatela al dente. Fatela saltare nella padella del condimento, aggiungendo qualche cucchiaio della sua acqua di cottura, se occorre. A parte spadellate velocemente in una padella strofinata di aglio e con un filo d’olio i gamberi, precedentemente salati e pepati. Insaporiteli con un pò di buccia di limone grattugiata. Servite gli spaghetti nei piatti, rifinite con i gamberi ed un filo d’olio.
P.S. : il profumo del sugo in cottura mi ha ispirato lo zenzero, e così ha provato ad aggiungerne un pò. Trovo ci stia davvero benissimo. Fate attenzione, perchè si deve solo percepire, ma rinfresca piacevolmente il piatto !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.