Torta allo yogurt e caffè

Ho ritrovato nella mia dispensa delle monofialette di caffè liofilizzato .. faccio a meno di dirvi la marca …. Avete notato anche voi la predisposizione in estate a svuotare la dispensa ?? Sarà poi per ritornare a riempirla in autunno di nuove golosità .. Comunque anche io stò spazzolando i residui bellici di gloriose preparazioni, che ora meritano di essere terminati. Al più presto possibile. E’ come se in estate si chiudesse un capitolo, per poi riaprirne uno nuovo nella prossima stagione. Per me è questo il vero capodanno …
Ma veniamo a noi …
Perchè ho comprato il caffè liofilizzato, se nemmeno mi piace ?? Io, che adoro l’espresso, cosa faccio in casa con il caffè solubile ?? Credo che, qualche volta, quando vado a fare la “spesa”, un folletto si impossessi di me e faccia acquisti pazzi …ma potrebbe scegliere cose migliori !!
Comunque mi è venuta un’idea : una torta. Una torta che mi svegli e mi rianimi (e oggi ne ho veramente bisogno) ….. Una torta caffè !! Con lo yogurt (che non manca mai in frigorifero) e il liquore al caffè, che ha temporaneamente preso il posto della Bayles in casa mia.
E questo è il risultato.
Ingredienti
Per la base : 1 uovo grosso – 60 gr. zucchero a velo – 7 gr. caffè macinato (quello vero) – 10 gr. fecola o maizena – sale
Per lo strato croccante : 50 gr. cioccolato fondente al 70%
Per il ripieno : 400 gr. yogurt bianco – 200 ml. panna – 9 gr. colla di pesce – 3-4 cucchai di liquore al caffè – zucchero vanigliato – liquore alla vaniglia
Per la gelatina di caffè : 34 gr. caffè solubile (2 bustine) – 1 foglio di gelatina – zucchero – 120 gr. di acqua – 3 o 4 bacche cardamomo
Procedimento
Per la base : usate l’uovo a temperatura ambiente. Separate il tuorlo dall’albume. Montate il tuorlo con 20 gr. di zucchero a velo. Separatamente montate anche l’albume con un pizzico di sale ed il restante zucchero a velo. Incorporate delicatamente l’albume montato al tuorlo con movimenti dal basso verso l’alto. Quindi unite, sempre delicatamente, anche la fecola ed il caffè (io preferisco usare la fecola, perchè rende la base più soffice e spugnosa; la maizena la rende un pò più duretta).
Prendete una tortiera con fondo amovibile e ricoprite il fondo con carta forno. Versatevi il composto. Sbattete la tortiera sul tavolo per rendere spesso omogeneo il composto (aiutatevi anche con una spatolina) e cuocete in forno caldo a 190° per 15 minuti. Tirate fuori dal forno e fate raffreddare. Staccate delicatamente il fondo della torta dalla carta forno e rimettetelo nella tortiera.
Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria o nel forno a micro-onde (molto più comodo, veloce ed efficace). Versatelo e spalmatelo sulla base. Mettete in frigorifero ad indurire (questo creerà uno strato croccante).
Preparate la mousse : ammollate la colla di pesce in acqua fredda. Versate lo yogurt in una ciotolona. Aggiungete il liquore al caffè e dolcificate a piacere (se usate yogurt non dolce dovrete anche aggiungere circa 3 cucchiai di zucchero a velo (vi conviene asseggiare). In un pentolino scaldate il liquore alla vaniglia con un cucchiaio di acqua. Quando è caldo, togliete dal fuoco ed unitevi la colla di pesce sgocciolata e strizzata. Scioglietela per bene e fate intiepidire. Nel frattempo montate la panna (non troppo, deve essere ancora piuttosto morbida, così riuscirete ad amaglamarla meglio – panna semimontata). Con movimenti delicati dal basso verso l’alto, unite la panna allo yogurt, facendo attenzione a non smontarla. Quindi unite anche la gelatina ancora liquida (versando a filo) e mescolate continuamente e molto delicatamente.
Versate la mousse sulla base e mettete in frigo a rassodare per almeno un’ora.
Per la gelatina : portate a bollore l’acqua con le bacche di cardamomo. Filtratela e scioglietevi il caffè, lo zucchero e la colla di pesce precedentemente ammollata e poi sgocciolata. Fatela sciogliere per bene. Fate intiepidire la gelatina prima di versarla sul dolce (dese essere fredda ma ancora liquida). Rimettete in frigorifero a solidificare per almeno 5 ore (meglio se la preparate il giorno prima).
Al momento di servire, passate il solito coltello lungo tutto il bordo della torta, così da separarla dalla fascia laterale. Sganciate la tortiera e servite la torta. A fette … ovviamente ….
Questo dolce partecipa alla raccolta “A.A.A. ricette col cardamomo” di Solidea e Ale !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.